Domenico Tanzarella pronto a candidarsi sindaco di Ostuni

«Ostuni ha bisogno di una guida autorevole, non autoritaria. Una figura riconosciuta, apprezzata, che ha idee chiare, obiettivi condivisi e determinati, con la capacità di farsi rispettare perché viene riconosciuta competenza e attendibilità».

Con queste parole Domenico Tanzarella, che ha rivestito la carica di primo cittadino di Ostuni dal 2002 al 2014, palesa l’intenzione di mettere al servizio della città la sua esperienza e competenza, candidandosi a sindaco della Città Bianca.

L’ufficialità della candidatura dovrebbe arrivare tra una quindicina di giorni, ma già adesso l’attuale vice presidente della Provincia di Brindisi esplicita chiaramente la sua disponibilità  a ritornare sulla poltrona di primo cittadino.

Tanzarella nell’annunciare la sua disponibilità alla candidatura invita coloro che vogliano sostenerlo a farsi avanti, senza preclusioni. «Tranne l’estrema sinistra e l’estrema destra– afferma l’ex sindaco- non ho pregiudizi». Il vice presidente della Provincia di Brindisi lancia un messaggio sia al Partito Democratico che ai componenti di Area Popolare, citando l’esempio del senatore Massimo Cassano, che negli ultimi mesi si è avvicinato a Michele Emiliano, decidendo così di sostenere il presidente della Regione Puglia.

L’annuncio di Tanzarella arriva pochi giorni dopo dell’annuncio della compagine di centrodestra di affrontare le primarie, fissate il 10 marzo, per individuare il candidato della coalizione. Primarie a cui l’attuale sindaco, Gianfranco Coppola, aveva escluso di partecipare, nel momento in cui ha ufficializzato la sua ricandidatura.