Ostuni Popolare

Il gruppo ostunese Puglia Popolare, una delle forze di maggioranza a sostegno dell’ex sindaco di Ostuni Gianfranco Coppola all’interno del Consiglio comunale, rompe il silenzio e comunica di concorrere alle prossime amministrative con un proprio candidato sindaco. In questo modo, la compagine prende la distanza dagli altri movimenti di centrodestra che si sono invece organizzati con le primarie, da cui uscirà il nome del candidato sindaco unico che rappresenti l’intera coalizione.

Tramite una nota stampa il movimento, soprannominatosi Ostuni Popolare, ringrazia gli assessori Maria Zurlo e Francesco Palmisano per il lavoro svolto e polemizza contro il consigliere di Fratelli d’Italia, Christian Continelli, considerato promotore della caduta di Coppola. «Ringraziamo l’ex consigliere Continelli– si legge nella nota- per non avere consentito agli assessori, espressione di Ostuni Popolare, di portare a termine importanti progetti per la città, quali: completamento proposta efficientamento energetico; esproprio terreno per la realizzazione rotatoria via per Villanova e dei terreni per impianto sollevamento in contrada Monticelli; realizzazione primo blocco per rifacimento strada urbane ed extraurbane; piano strategico del commercio; partecipazione bando distretto urbano del commercio per €250.000,00; bilancio previsionale; regolamento dei Dehors; fondo economico per destinazione progetto “Ostuni bianca”; progetto arredo urbano in collaborazione con le scuole».

«Il nostro senso di responsabilità– continua la nota- ci ha sempre fatto pensare che il mandato ricevuto dai cittadini è finalizzato al conseguimento dell’interesse pubblico e non per risolvere questioni personali, che dovrebbero restare fuori dall’attività pubblica, ma questa è una nostra visione della politica, sicuramente distante anni luce da quella di Continelli. Ostuni Popolare, in merito all’attuale situazione politica, chiarisce la propria posizione, dichiarando la volontà di proporre un proprio candidato sindaco, al di fuori delle primarie, ritenendo di essere forza politica di aria moderata, in grado di polarizzare l’attenzione del mondo civico.

Abbiamo già individuato- conclude la nota- la figura di un noto professionista, il quale scioglierà la riserva nei prossimi giorni, fermo restando, in caso contrario,che esiste già un altrettanto valida figura. In fine, siamo, altresì pronti a rendere noto il nostro progetto politico, in fase di stesura nella sua versione definitiva».