8.9 C
Ostuni
28 Marzo 2020

AVIS, donazioni in calo: «Non si blocchi un servizio essenziale», dichiara Egidio Conte

Soprattutto in questo momento, una contrazione delle sacche raccolte rappresenterebbe un evento catastrofico specialmente per quei malati che hanno bisogno costante nelle terapie cui sono sottoposti

La paura del contagio da Coronavirus fa registrare un calo delle donazioni di sangue. Lo comunica la sezione provinciale dell’AVIS, che sente l’esigenza di fornire una comunicazione chiara, diretta, puntuale e precisa in una situazione in cui regna il caos.

Proteggere la pratica della donazione dalla disinformazione. Questo l’obiettivo della conferenza stampa indetta dall’AVIS Brindisi per evitare il rischio di un crollo dei numeri legati alla raccolta di sangue, poiché soprattutto ora una contrazione delle sacche raccolte rappresenterebbe un evento catastrofico specialmente per quei malati che hanno bisogno costante nelle terapie cui sono sottoposti.

- Advertisement -

«Questo è un momento difficile ma ci sentiamo di rassicurare i donatori, che invitiamo e chiamiamo a donare – afferma Egidio Conte, presidente provinciale AVIS – poiché i protocolli elaborati dal Ministero della Salute e dall’Oms garantiscono la necessaria sicurezza. Il virus non si trasmette con il sangue: vengono prese tutte le misure necessarie prima di donare. C’è il problema, da me segnalato qualche giorno fa, della probabile crisi cui si andava incontro: le donazioni sono in calo ma ci sono i pazienti che hanno bisogno di sangue, i cronici, i talassemici, gli oncologici, che non possono aspettare la fine della crisi.

I controlli che si effettuano in ospedale o durante le raccolte associative garantiscono ovviamente la massima sicurezza per i donatori: la situazione, nonostante la diffusione del temuto coronavirus, non cambia ora, tanto più che in tutto il pianeta sanità si stanno seguendo gli stringenti protocolli imposti dal Ministero della Salute e dall’Oms che alzano l’asticella delle garanzie offerte all’utenza e agli operatori.

 In Italia – continua Conte – c’è bisogno di 1800 sacche al giorno e per questo c’è bisogno di trasfondere. Ci appelliamo al buon senso di tutti i donatori, non solo i nostri associati, affinché non si blocchi un servizio essenziale. La contrazione delle donazioni nelle zone maggiormente colpite dal virus, tra l’altro, mette a rischio il meccanismo della compensazione che prevede la possibilità per le Regioni che non raggiungono l’autosufficienza ematica di attingere dalle scorte di quelle che godono di abbondanza: essendo l’Emilia Romagna, la Lombardia e il Veneto i serbatoi d’Italia, la situazione diventa complicata per tutti.

 Per questo, ancora una volta, bisogna tendere il braccio con fiducia, empatia e voglia di unità e solidarietà: anche dalla donazione del sangue, infatti, passa la strada che porta alla vittoria contro il virus e contro la paura».

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram gratuito di Ostuni News

- Advertisment -

Coronavirus, è online il corso gratuito di preparazione e contrasto alla pandemia

Un corso gratuito di formazione a distanza per affrontare l’emergenza della pandemia, percorso rivolto a tutti i professionisti sanitari e sociosanitari, Oss, Osa, Asa,...

Diffusione dei dati epidemiologici: i sindaci della provincia di Brindisi scrivono a Emiliano

I sindaci della provincia di Brindisi scrivono al presidente della regione Michele Emiliano per chiedergli di risolvere il problema relativo alla comunicazione dei dati...

Coronavirus, sale a 1334 il numero dei contagiati in Puglia. Tre i nuovi casi in Provincia di Brindisi

Sale a 1334  il numero complessivo dei contagiati da Coronavirus in Puglia. Di qualche minuto fa il bollettino giornaliero della protezione civile regionale, in cui si...

Sospensione imposte comunali, Confesercenti Brindisi ringrazia il sindaco Guglielmo Cavallo

La Confesercenti della Provincia di Brindisi, assieme alla Confesercenti di Ostuni, ringrazia pubblicamente il sindaco Guglielmo Cavallo per aver sospeso il pagamento di tutte...

Incidente stradale in pieno centro a Ostuni: uno dei due conducenti finisce in ospedale

Un incidente stradale si è verificato in pieno centro cittadino oggi, venerdì 27 marzo, intorno a mezzogiorno tra una Hyundai e una Ford. Sul...
- Advertisment -
- Advertisment -