E’ stata protocollata nei giorni scorsi la richiesta al Comune di Ostuni, firmata dal coordinatore brindisino di CasaPound Italia, Massimiliano Cardone, di intitolare una via cittadina ai Martiri delle Foibe.

In occasione del del 10 febbraio, giornata nazionale dedicata al ricordo delle vittime delle Foibe, nella nota protocollata si legge che ««allo stato attuale non sono presenti nella toponomastica della città vie dedicate alle vittime delle Foibe. Allo scopo di onorare nel modo migliore il ricordo di migliaia di nostri connazionali barbaramente uccisi e gettati nelle foibe, e delle centinaia di migliaia che furono costretti ad abbandonare la propria terra
per la sola colpa di essere italiani, chiediamo che in occasione della giornata del Ricordo si provveda ad intitolare loro una via cittadina.

Chiediamo all’amministrazione – conclude la nota – un’attività di sensibilizzazione nelle istituzioni scolastiche di pertinenza, elementari e secondarie di primo grado, affinché la memoria di quanto subito dai nostri connazionali della Venezia Giulia e della Dalmazia rimanga viva».

Foibe sono denominate le caverne carsiche presenti in grande quantità in Friuli Venezia Giulia e in Istria, che furono utilizzate, tra il 1943 e il 1947, per occultare i cadaveri di migliaia di italiani vittime del massacro perpetrato dai partigiani jugoslavi.

Novità