Ancora nessuna traccia del detenuto che sabato scorso è evaso durante una gita premio a San Giovanni Rotondo, in occasione della Giornata della Misericordia dedicata ai carcerati.

L’uomo, un trentenne originario della provincia di Foggia che stava scontando la sua pena nel carcere di Brindisi, era ritenuto un detenuto modello. Proprio per questa ragione aveva chiesto e ottenuto di partecipare insieme ad altri reclusi di Puglia e Basilicata alla Giornata della Misericordia.

La Giornata voluta da Papa Francesco si è celebrata sabato 27 aprile nel Santuario di San Giovanni Rotondo dedicato a San Pio da Pietralcina. Ad accorgersi dell’evasione dell’uomo è stato il cappellano del carcere che non ha visto il trentenne salire sul pullman quando è arrivato il momento di fare ritorno nella casa circondariale di Brindisi.

A quel punto è scattato l’allarme e le forze dell’ordine si sono messe alla ricerca dell’evaso.

L’uomo, a cui rimaneva da scontare meno di un anno di detenzione, era stato condannato per reati contro il patrimonio e un anno fa era stato trasferito nel carcere brindisino.

Proprio per la sua buona condotta aveva potuto usufruire di numerosi permessi premio, partecipando attivamente ad alcuni progetti di volontariato nel Comune di Erchie.Novità