Il Movimento Cinque Stelle nazionale finanzia i progetti di educazione ambientale nelle scuole pubbliche di primo e secondo grado che aderiscono all’iniziativa “Facciamo EcoScuola”. I fondi disponibili, composti da parte delle somme di indennità e rimborsi restituite da deputati e senatori pentastellati, ammontano a 3milioni di euro e saranno destinati alle scuole statali presenti in ogni Regione d’Italia.

Per la Puglia, rende noto l’onorevole ostunese Valentina Palmisano, sono previsti esattamente 245.326,24 euro. I progetti finanziabili saranno selezionati attraverso la votazione sulla piattaforma Rousseau, che verrà organizzata su base regionale.

«Attraverso il nostro strumento di democrazia diretta – comunica l’on Palmisanoi cittadini dei singoli territori potranno valutare le migliori proposte da realizzare. Le somme dovranno essere impegnate esclusivamente per finanziare idee progettuali che promuovano la sostenibilità e l’educazione ambientale.

Nel rispetto delle disposizioni normative vigenti in materia, nessuna scuola sarà chiamata a partecipare attivamente ad eventi di natura politica, né saranno richieste forme di pubblicizzazione dell’iniziativa da parte delle stesse. Ogni istituto, pertanto, nel rispetto della propria autonomia, potrà presentare l’idea-progetto che sarà valutata ed eventualmente finanziata dal MoVimento».

Gli istituti scolastici interessati a partecipare all’iniziativa dovranno presentare richiesta entro il 15 gennaio 2020, compilando l’apposito modulo per la candidatura, da inviare unitamente a una serie di documenti necessari per la partecipazione al bando.

Attraverso la sezione upload del sito dedicato all’iniziativa, sarà quindi possibile caricare i file necessari a candidarsi, quali una descrizione sintetica del progetto che si intende realizzare, il cronoprogramma e la convenzione sottoscritta per l’accesso al finanziamento.

Qualora non venissero usate completamente le somme attribuite a ogni singolo progetto, la scuola si impegna a restituire la cifra residua, che potrà essere successivamente destinata ai progetti ritenuti idonei nella graduatoria risultante dalle votazioni on line.

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram di Ostuni News