«Le ho sparato per errore, mentre stavo pulendo l’arma». Si difende così Francesco Semerano, 56 anni di Ostuni, che nella notte scorsa ha ucciso sua moglie, Giovanna De Pasquale, una donna ostunese di 46 anni, colpita a morte da un colpo di pistola che l’ha prima ferita a un braccio, per poi trafiggerle il torace.

Il marito è in stato di fermo: ha raccontato alla Polizia di averle sparato per errore ma non è chiaro in quali circostanze. Sembra che in casa della coppia in quel momento ci fossero una decina di amici, e fosse in corso una cena.

Sembra anche che la pistola non fosse detenuta illegalmente, come si era appreso in un primo momento, ma sia regolarmente denunciata. I fatti si sono verificati in una villetta di contrada Malandrino, alla periferia della Città bianca, intorno alle 23. Sul posto è intervenuta la Squadra mobile della Questura di Brindisi e gli agenti del commissariato di Polizia di Ostuni, che in queste ore stanno verificando l’attendibilità delle dichiarazioni rilasciate da Semerano.

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram di Ostuni News