Il tema della “curiosità” è il filo rosso che attraversa e collega i sette incontri che compongono la quarta edizione de “I Giardini Letterari”. Organizzata dal Consorzio di Rosa Marina, con la neo presidenza dell’avv. Ninni Cea – succeduto all’ing. Franco De Mattia – la rassegna letteraria è curata ancora una volta da Giusy Santomanco Caso, in collaborazione con l’Edicola Tabacchi del Palazzo.

«Siamo giunti alla quarta edizione con una rassegna che ormai rappresenta un punto di riferimento non solo per gli ospiti del villaggio – spiega Giusy Santomanco Caso – ma anche per i turisti della zona. Lo dimostra il fatto che quest’anno tantissimi scrittori ci hanno contattato per essere inseriti nel programma, ma abbiamo scelto i 7 autori che consideriamo i migliori interpreti del tema di cui vogliamo trattare quest’anno: la curiosità».

La kermesse si aprirà il prossimo giovedì 18 luglio alle ore 20 con Tommaso Landolfo, autore de “I ricordi spezzati di Robert Partout”, edito da Les Flaneurs. Nel romanzo, opera prima di Landolfo, è racchiusa la personale visione della vita dell’autore, attraverso un viaggio nel tempo, metafora del senso profondo dell’esistenza umana. La storia si snoda in quattro stagioni e in quattro epoche storiche che il protagonista, Robert Partout, si trova ad attraversare. Nel suo viaggio attraverso il tempo, si confronterà con i peggiori soprusi che l’umanità ha inferto a se stessa: la Guerra santa, il Medioevo con le sue brutture, lo sterminio degli ebrei, l’epoca della rivoluzione tecnologica. Privato della memoria, del suo proprio nome e dunque della sua identità, Robert Partout non comprende il senso di ciò che gli accade, tuttavia si muove, in questa umanità miserevole, compiendo atti di generosità nei confronti delle vittime della storia. Questi gesti di altruismo, volti a salvare l’altro, culminano, ogni volta, nella sua morte e nella sua rinascita. E ogni volta l’esperienza vissuta gli permette di riacquistare i suoi ricordi e di esperire emozioni e sentimenti che non conosceva e che gli consentiranno quella crescita emotiva interiore che lo porterà a essere un uomo migliore. Dialogherà con Tommaso Landolfo la giornalista Paola Loparco.

L’indomani, venerdì 19 luglio, “I Giardini Letterari” ospiteranno Elvio Carrieri, con il suo “Fuoco amico a Bari”, pubblicato da Adda Editore, con cui dialogherà l’avvocato Nico De Marco. Il 25 luglio Gianni Mattencini con il giallo “L’onore e il silenzio”, edito da Rizzoli nella collana “Nero”, incontrerà il pubblico di Rosa Marina, dialogando con la giornalista de Il Sole 24Ore Filomena Greco. Il 1° agosto torna ospite Gabriella Genisi con “Pizzica amara”, edito da Rizzoli, che dialogherà con la giornalista Elena Masuelli. Giorgio Pica e il suo “Rosamarina”, edito da Laterza, sarà protagonista dell’incontro in programma per il 4 agosto, condotto e moderato dal giornalista Enzo Varricchio. Torna l’8 agosto un altro affezionato ospite della kermesse: Francesco Caringella con “Oltre ogni ragionevole dubbio”, edito da Mondadori, sarà intervistato dalla giornalista e conduttrice tv Monica Setta. Il 22 agosto la rassegna “I Giardini Letterari” si chiude con Giovanni Forte, autore del romanzo “Ci voglio credere”, edito da Radici Future, con cui dialogherà il dirigente scolastico Mario Pecere.

«Anche quest’anno – afferma il presidente Cea – si rinnova in Rosa Marina l’appuntamento con la cultura con la manifestazione I Giardini Letterari curata con grande professionalità da Giusy Santomanco Caso. È l’occasione per arricchire la pausa estiva di momenti letterari di grande spessore con firme di straordinaria professionalità. Rosa Marina coniuga ancora una volta il divertimento con la cultura in un contesto di meravigliosa e unica bellezza».

Tutti gli incontri sono a ingresso libero e si svolgeranno, come di consueto, all’interno dei Giardini del Consorzio.

Novità