«Non si lasci morire il concorso musicale intitolato ad Antonio Legrottaglie”.

Questo l’appello di Concetta e Giovanni, genitori del giovane e promettente chitarrista di Ostuni, Antonio Legrottaglie, venuto a mancare prematuramente a soli 22 anni, che si rivolgono direttamente a Rosa Maria Padovano, Commissario prefettizio del Comune di Ostuni affinché anche quest’anno la Città Bianca ospiti il concorso musicale intitolato alla memoria del figlio.

Il timore dei genitori è che l’evento, che si svolge nel mese di maggio, non essendo stato inserito nelle iniziative culturali in programma, possa non avere luogo.

Il concorso musicale internazionale, giunto quest’anno alla sua settima edizione, premia ogni anno con borse di studio i giovani musicisti, italiani e stranieri, più meritevoli. I premi vengono assegnati da una giuria di qualità formata da musicisti e maestri di musica.

I coniugi Legrottaglie– si legge nella nota diffusa alla stampa- delusi e amareggiati di fronte all’indifferenza per un evento di grande spessore culturale, invocano l’intervento del Commissario per impedire la fine di questo concorso convocando i sottoscritti e gli organizzatori al fine di poterlo realizzare”.

Il concorso è organizzato dall’associazione che porta il nome di Antonio Legrottaglie, nata nel 2001, dopo la prematura scomparsa del giovane musicista, in collaborazione con la scuola media ostunese “Barnaba-Bosco”.

Il concorso musicale è riservato agli studenti delle scuole primarie e secondarie inferiori e superiori, esclusi i conservatori.Nel corso delle edizioni tenutasi finora sono stati premiati numerosi giovani musicisti di talento provenienti da tutta Italia ma anche dall’estero.

Una delle finalità del concorso è infatti quella di creare scambi culturali con musicisti provenienti da altre nazioni, nell’ottica del rispetto dei principi di solidarietà, rispetto, collaborazione ed amicizia.

Nell’edizione del 2017, per fare un esempio, avvenne il gemellaggio tra gli alunni della “Barnaba-Bosco” con i loro coetanei della scuola di Arte e Musica “Prenke Jakova” di Skutari, in Albania.Novità