8.9 C
Ostuni
Giugno 2 2020

“Il Mare che vorrei”, il progetto che insegna a 3.500 bambini pugliesi a rispettare la biodiversità

Il progetto prevede una serie di visite guidate alla scoperta delle zone più belle della costa brindina, tra cui Torre Pozzelle e Lido Morelli

E’ entrata nel vivo la seconda fase del progetto “Il Mare che vorrei”, promosso dal Gal Alto Salento 2020.

Il progetto, inserito nell’intervento di “Informazione e sensibilizzazione della comunità locale e degli operatori ittici sul paesaggio marino e costiero” del PAL Alto Salento 2020, Misura 4.63 – Attuazione di strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo Programma Operativo FEAMP 2014/2020“, prevede una serie di incontri informativi ed educativi specifici nelle scuole e diverse visite guidate rivolte alle scolaresche dell’Alto Salento nei Comuni di Brindisi, Carovigno e Ostuni.

- Advertisement -

 

Le visite si avvalgono del supporto di esperti, biologi marini, operatori del mondo della pesca, che accompagnano i piccoli studenti presso le spiagge e le coste dell’Alto Salento, tra cui Torre Pozzelle, la Riserva naturale di Torre Guaceto e il Parco regionale delle Dune Costiere.

Ieri mattina, mercoledì 2 ottobre,si è svolto un incontro con i ragazzi delle quarte classi dell’Istituto Comprensivo “Brandi-Lanzilotti” di Carovigno, a Torre Pozzelle, luogo incantevole della costa ostunese, immerso nel verde della macchia mediterranea, calette suggestive con allo sfondo la torretta che si affaccia sul mare aperto.

I ragazzi hanno potuto ascoltare dalle parole appassionate dei nutrizionisti e dei biologi del progetto, il valore di tanta biodiversità e l’importanza della salvaguardia dell’ambiente.

I giovani studenti si sono entusiasmati all’arrivo del pescatore Vito Giovanni De Biasi, che ha portato nella piccola ansa di Torre Pozzelle la barca con cui pratica la pesca sostenibile nella Riserva Naturale di Torre Guaceto, mostrando loro gli strumenti di pesca.

 

Le prossime escursioni didattiche sono previste il 7 e 9 ottobre (Torre Pozzelle), l’11 ottobre (Saline Punta della Contessa e Parco regionale delle Dune Costiere – Lido Morelli) e il 16 ottobre Parco regionale delle Dune Costiere – Lido Morelli).

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram gratuito di Ostuni News

- Advertisment -

Celebrato in Comune il primo matrimonio post-covid di Ostuni

Avrebbero dovuto promettersi amore eterno ad aprile, ma l’emergenza Coronavirus ha fatto slittare la data del matrimonio al 31 maggio. Lucia e Luciano, 50...

Torre Guaceto rappresenta l’Italia al Monaco Blue Initiative

L'undicesima edizione della conferenza internazionale sull'ambiente del Principato di Monaco è stata particolarmente speciale per il Consorzio di Gestione di Torre Guaceto, l'unico ente...

Coronavirus, eccellenze nostrane: azzerato il rischio di contagio nelle RSA del nostro territorio

Nelle RSA Villa Valente di Ostuni e Casa Alloggio Valle d’Itria di Casalini la parola d’ordine è stata “efficienza”. Sin dall’inizio della pandemia il...

Cassa integrazione in deroga, l’on. Palmisano interroga il ministro Catalfo per sollecitare i pagamenti

Nell’ottica di salvaguardare gli interessi economici dei lavoratori pugliesi, già duramente colpiti dall’emergenza Coronavirus, l’onorevole ostunese in forza al Movimento Cinque Stelle Valentina Palmisano...

Coronavirus, resta stabile il numero dei contagi: 4 positivi oggi in Puglia, nessuno in provincia di Brindisi

Il numero dei contagi da Coronavirus in Puglia, da giorni in netto calo, si attesta complessivamente a 4498 unità. Di qualche minuto fa il bollettino giornaliero...

Parco delle Dune Costiere, in corso le trattative sulla presidenza

La presidenza del Parco delle Dune Costiere resta al momento un rebus ancora irrisolto. Nodi da sciogliere nelle trattative di domina, i reciproci veti...
- Advertisment -