Due pregiudicati brindisini sono stati denunciati dagli agenti del Commissariato di Polizia di Ostuni dopo essere stati sottoposti a un controllo.

I due, con precedenti per rapina, furto e droga, sono stati fermati da una volante del Commissariato di Polizia ostunese mentre transitavano a bordo di un’auto lungo la strada statale 379, al confine tra le località marine di Pantanagianni e Specchiolla.

Gli agenti si sono insospettiti alla vista di un’utilitaria che procedeva lentamente. I poliziotti hanno notato che gli occupanti dell’auto si guardavano intorno con fare sospetto e hanno quindi deciso di fermarli per effettuare un controllo.

All’interno dell’auto sono stati rinvenuti numerosi arnesi da scasso e una chiavetta usb che, dopo alcuni accertamenti, è risultata appartenere a un professionista leccese a cui era stata rubata l’auto lo scorso 1 maggio, che conteneva all’interno proprio quella pen drive.

La chiavetta, contenente alcuni documenti importanti del professionista, è stata restituita al legittimo proprietario.

I due occupanti dell’auto, un trentaquattrenne e un trentunenne, entrambi di Brindisi sono stati denunciati e dovranno rispondere di possesso di arnesi atti allo scasso e ricettazione.Novità