Sono 28 i Comuni pugliesi, tra cui Ostuni, a beneficiare dei finanziamenti erogati dalla Regione Puglia destinati agli Uffici Info-Point.

La graduatoria è stata pubblicata ieri dalla sezione Turismo dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale e rende noto i Comuni vincitori del finanziamento, in seguito all’Avviso pubblico emanato qualche tempo fa per realizzare interventi di sostegno della qualificazione e del potenziamento degli Info-Point turistici. L’obiettivo è quello di garantire ai visitatori italiani e stranieri maggiore qualità ed omogeneità dei livelli di servizi offerti al pubblico già a partire dal 12 luglio fino al 31 ottobre.

Tra i Comuni beneficiari del finanziamento l’Info-Point di Ostuni, che riceverà la somma di 16mila 880 euro, a fronte dei 19mila 380 euro che aveva richiesto. In provincia di Brindisi sono sei i Comuni ad aver ottenuto il finanziamento.

Oltre ad Ostuni, anche il Comune di Brindisi, che otterrà 20mila euro, il Comune di Ceglie Messapica che riceverà 15mila 840 euro, il Comune di Fasano, il cui Info-Point riceverà 20mila euro, il Comune di Oria, che beneficerà di una somma pari a 17mila 568 euro.

Infine, il Comune di Francavilla Fontana, la cui richiesta di 16 mila 860 euro è stata accolta in pieno.

E’ stata dichiarata ammissibile ma non finanziabile la richiesta del Comune di Mesagne, che non potrà essere erogata a causa dell’esaurimento fondi.

«Continua l’investimento della Regione per migliorare la qualità dell’accoglienza turistica in Puglia- ha dichiarato Loredana Capone, assessore regionale all’Industria Turistica e Culturale- in cui particolarmente importante è la funzione dei Comuni. E dunque i servizi informativi erogati in vario modo, compresi gli Info-point. Noi abbiamo voluto anche quest’anno aiutare i comuni a potenziare i loro servizi, in modo da offrire più personale, orari prolungati, e la conoscenza di lingue straniere. Non possiamo ovviamente sostenere tutti gli Info-Point, ma con il bando siamo riusciti a finanziare l’impegno dei 28 Comuni che hanno scelto di investire sugli Info-Point anche con un loro co-finanziamento.Molto importante riteniamo il rilevamento informatizzato dei dati sull’affluenza e sull’indice di gradimento che ci consentono attraverso gli Info-Point di continuare a migliorare l’accoglienza della Puglia tutta, in modo che ciascuno si impegni per fare la sua parte».

Gli interventi di qualificazione e potenziamento che saranno finanziati comprendono il prolungamento degli orari di apertura degli Info-Point; l’introduzione di figure professionali con competenze specifiche; l’adozione di badge e divise dal layout coordinato; la realizzazione di attività di animazione on-site (ambientate nei locali stessi degli Info-Point turistici o negli spazi immediatamente attigui) e infine il rilevamento informatizzato dei dati sull’affluenza e sull’indice di gradimento.

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram di Ostuni News