Nell’ottica di offrire un’accoglienza adeguata ai tempi, i Comuni della Valle d’Itria sono ancora più interconnessi grazie al portale Valleditria.it. Come previsto dal Protocollo d’Intesa sottoscritto il 23 giugno dello scorso anno tra Ostuni, Cisternino, Martina Franca, Ceglie Messapica, Alberobello e Locorotondo, entra nel vivo il programma di sviluppo che mira a rendere la Valle d’Itria un’unica destinazione turistica.

La mission del progetto è diventare un punto di riferimento per i viaggiatori che sono già in Valle e che potranno essere accompagnati nel loro soggiorno attraverso suggerimenti utili e curiosità sugli itinerari da percorrere e sulle esperienze da vivere sul territorio. Unire la Valle d’Itria con un solo racconto, nel quale tutti possano sentirsi protagonisti, capaci di svolgere un ruolo determinante per il benessere del territorio e dei suoi ospiti è l’ambizioso obiettivo del gruppo di professionisti che ha scelto di investire nel progetto. Designer, storyteller, giornalisti, developer, esperti di comunicazione, il progetto Valleditria.it è un hub nel quale nuove professioni si incontrano, valorizzando la bellezza del territorio per promuoverne i servizi.

In continuità con il lavoro istituzionale di unione della Valle d’Itria, il portale Valleditria.it, attivo da più di dieci anni, ma completamente aggiornato, offrirà i propri servizi a diversi pubblici. Primo tra tutti i viaggiatori e i turisti che sono già sul territorio, per i quali diventerà una guida multimediale e personalizzabile, per accedere alla migliore esperienza di viaggio. Il servizio si rivolgerà inoltre a chi offre servizi turistici, mettendo a disposizione i più innovativi strumenti di comunicazione e le migliori professionalità. Rappresenterà infine il partner strategico delle istituzioni che vorranno partecipare ad una narrazione coordinata e unica del territorio, diventando un punto di riferimento per i cittadini che si riconoscono prima di tutto come abitanti della Valle d’Itria.

Valleditria.it è un progetto aperto, modificabile e sempre in ascolto. Chiunque ha a cuore la valle dei trulli potrà fare la propria parte attraverso suggerimenti e un racconto visivo condiviso attraverso l’hashtag ufficiale #hellovalleditria.Novità