Lele Spedicato è fuori pericolo. I medici sciolgono la prognosi

Finalmente è arrivata la buona notizia che tutti aspettavano. Lele Spedicato, il chitarrista dei Negramaro, colpito lo scorso 17 settembre da un’emorragia cerebrale, è fuori pericolo e i medici hanno deciso di sciogliere la prognosi.

A confermare la notizia un bollettino medico ufficiale diramato questa mattina della Asl leccese, nel quale si legge che «le condizioni di Emanuele Spedicato stanno migliorando. I medici della Rianimazione del “Vito Fazzi”, dove è ricoverato dal 17 settembre scorso, dopo un’attenta e ponderata analisi hanno deciso di sciogliere la prognosi».

«Il paziente– continua il bollettino-, non è più considerato in pericolo di vita, è vigile, respira autonomamente, risponde bene agli stimoli e presenta valori buoni in tutti i parametri; il quadro clinico neurologico ha mostrato evidenti progressi negli ultimi giorni, per cui è stato possibile staccare i macchinari per la respirazione automatica».

Adesso si attende soltanto che il chitarrista dei Negramaro possa essere trasferito in un centro specializzato, dove dovrà affrontare un adeguato percorso di riabilitazione.