Se il Comune di Ostuni riuscirà a intercettare il finanziamento regionale, in via Tenente Specchia sorgerà un centro sociale per disabili. Nelle scorse ore infatti la giunta comunale ha approvato il progetto di fattibilità tecnico ed economico relativo agli interventi di manutenzione sulla struttura, che fino a qualche anno fa accoglieva la scuola materna.

L’assessorato ai lavori pubblici, di concerto con l’assessorato alle politiche sociali, ha stabilito l’iter da seguire per la riqualificazione dell’immobile, su cui è prevista una serie di interventi che ammonta complessivamente a 100mila euro. Il Comune sosterrà la spesa con 55mila euro, mentre i restanti 45mila saranno reperiti attraverso il fondo regionale, qualora il progetto risulti finanziabile. Le condizioni di degrado del fabbricato ne impediscono infatti la fruizione, rappresentando un concreto pericolo per la pubblica incolumità. Il progetto dunque prevede l’esecuzione dei lavori per consentire il ripristino delle condizioni di sicurezza e fruibilità degli spazi e garantire le condizioni di agibilità ai sensi della normativa vigente.

«La sinergia tra l’assessorato ai lavori pubblici e l’assessorato ai servizi sociali – spiegano gli assessori Giuseppe Francioso e Antonella Palmisanoha consentito l’individuazione dell’immobile autorizzato come centro per disabili da mettere a bando ed ottenere i finanziamenti, per renderlo nuovamente agibile. Da un lato il reperimento dei fondi, dall’altro la scelta giusta per offrire un luogo che risponda agli standard di sicurezza e qualità. Abbiamo chiesto agli uffici di presentare in tempi strettissimi un progetto da candidare a finanziamento affinché si possa riqualificare l’immobile di vico Conte Tancredi, un tempo utilizzato come centro sociale polifunzionale per diversamente abili e molto utile per i fruitori dei servizi a loro destinati».Novità