Matteo Garrone sceglie anche la Puglia per ambientare il suo film “Pinocchio”.

Sono iniziate lunedì 18 marzo in Toscana, a Sinalunga, le riprese del film scritto e diretto dal regista di “Gomorra”.

Le riprese di “Pinocchio”, che vede Roberto Benigni interpretare il ruolo di Mastro Geppetto, si sposteranno in seguito per sei settimane in Puglia. Quella che qualche mese fa era una semplice indiscrezione, adesso è diventata una certezza.

Matteo Garrone ha scelto il teatro di Noicattaro, il più piccolo d’Europa, per fare da palcoscenico agli spettacoli di Mangiafuoco, che sarà interpretato da Gigi Proietti. Il Paese dei Balocchi sarà invece realizzato all’interno di una masseria tra Ostuni e Fasano, mentre a Monopoli sarà creata la Casa della Fata dai capelli turchini, che sarà interpretata da Matilda De Angelis.

In seguito la troupe si sposterà a Polignano a Mare dove verrà ricreata la scena della balena; infine si girerà nella Murgia barese, tra Altamura, Gravina di Puglia e Spinazzola.

Oltre alla prestigiosa presenza di Roberto Benigni e Gigi Proietti, il cast del film comprende inoltre Rocco Papaleo e Massimo Ceccherini nei panni del Gatto e la Volpe, il piccolo Federico Ielapi, già protagonista di “Quo vado?” di Checco Zalone, nei panni di Pinocchio e Luca Marinelli che darà vita al personaggio di Lucignolo.

«Un grande personaggio, una grande favola, un grande regista: fare Geppetto diretto da Matteo Garrone è una delle forme della felicità», questo il commento di Roberto Benigni sul film.

“Pinocchio” sarà prodotto da Archimede con Rai Cinema e Le Pacte, in associazione con Recorded Picture Company. A distribuirlo in Italia sarà invece 01 Distribution.

«È un onore essere di nuovo accanto a Matteo Garrone, con il quale abbiamo lavorato sin dai tempi di Gomorra – ha dichiarato Jean Labadie, uno dei produttori del film –. Roberto Benigni è il miglior Geppetto che avremmo mai potuto immaginare, in questo progetto che torna alle radici del capolavoro di Collodi famoso in tutto il mondo».Novità