Un banco di fortuna, allestito sul retro di un veicolo commerciale è stato oggetto di controllo da parte dei Carabinieri Forestali della Stazione di Ostuni e dei funzionari del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL di Brindisi – Servizio Veterinario – Area funzionale “B”, durante un’ispezione congiunta, condotta sabato scorso presso il mercato settimanale della Città bianca.

Esposti in cassette prive di alcun tipo di refrigerazione, a temperatura ambiente, erano stati posti in vendita 120 Kg di mitili non tracciati, di cui è stata disposta l’immediata confisca.  Anche le vasche, le cassette e il veicolo, sono stati sottoposti a sequestro probatorio penale, mentre i mitili sono stati distrutti.

Il commerciante F.D., un ragazzo ostunese di 23 anni, è stato trovato sprovvisto dell’autorizzazione a esercitare l’attività di ambulante e, non essendo ovviamente in grado di certificare la provenienza dei molluschi in vendita, è stato denunciato da agenti forestali e veterinari ASL alla Procura della Repubblica di Brindisi per violazione della L.283/62 – Testo unico delle leggi sanitarie e dell’Ordinanza del Ministero della Salute del 3 aprile 2002.

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram di Ostuni News