Attraverso una formale lettera indirizzata al neosindaco Guglielmo Cavallo, gli attivisti del Movimento Cinque Stelle di Ostuni, congratulandosi per la vittoria, augurano buon lavoro al nuovo primo cittadino, che potrà contare sulla collaborazione dei pentastellati.

La missiva giunge immediatamente a seguito dell’incontro istituzionale tra l’on. M5S Valentina Palmisano e il sindaco Cavallo, tenutosi nella mattinata di lunedì 17 giugno, ed elenca una serie di iniziative prese dal Governo centrale e dalla Regione Puglia che potrebbero tornare utili all’attività amministrativa di Guglielmo Cavallo.

Con una nota stampa, i pentastellati ostunesi affermano di non voler deludere le aspettative dei 1167 elettori che hanno riposto la loro fiducia in Domenico Pecere, candidato sindaco per il M5S alle elezioni comunali del 26 maggio scorso.

«Per questo motivo – si legge nella nota – si è deciso di trasformare il comitato elettorale in un punto di ascolto e aggregazione, gestito dagli attivisti e simpatizzanti del MoVimento. A partire da settembre verrà costituito quindi un canale aggiuntivo per i cittadini che vorranno veicolare idee e proposte attraverso la nostra forza politica.

Chiederemo nell’imminente incontro con il Sindaco Cavallo di impegnarsi a sfruttare appieno i 130mila euro messi a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico con il D.L. n. 34 del 30 aprile 2019 e di avviare le opere entro il 15 ottobre 2019, pena la perdita dei finanziamenti. Sottolineeremo inoltre l’urgenza per la nostra città di dotarsi, anche in virtù del crescente fenomeno del cicloturismo e del diffuso uso della bicicletta come mezzo per i piccoli spostamenti, di un collegamento ciclabile sicuro per il tragitto Ostuni-Stazione e Ostuni-Ciclovia dell’Acquedotto, sfruttando l’Agenzia Regionale Strategica per la Sviluppo Ecosostenibile del Territorio che ha prorogato finanziamenti regionali fino a 800mila euro a Comune.

Sarebbe auspicabile infine – conclude la nota stampa – l’ingresso del Comune di Ostuni nella rete luoghicomuni promossa dalla Regione Puglia, che finanzia progetti di innovazione sociale da realizzare in spazi pubblici sottoutilizzati e promossi da organizzazioni giovanili pugliesi.

Le cose da fare sono tante, è vero, ci auguriamo che i prossimi 5 anni siano proficui per l’intera cittadinanza; noi cercheremo di vigilare affinché non siano tralasciate le tante opportunità in scadenza che possano dare nuovo slancio alla nostra città».Novità