Arrestato per stalking un quarantottenne di Brindisi.

L’uomo, nonostante fosse stato già raggiunto da misure restrittive, avrebbe continuato a molestare con offese e insulti l’ex compagna e la figlia nata dalla loro relazione.

Un comunicato della Questura di Brindisi rende noto che l’uomo, dopo numerose denunce presentate dalla ex compagna è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in regime di arresti domiciliari emessa dalla Corte d’Appello di Lecce, al termine delle indagini condotte dai poliziotti della Sezione volanti con l’ausilio della Squadra Mobile della Questura brindisina.

La donna vive insieme alla figlia minorenne avuta dall’uomo in un’abitazione vicina al quarantottenne che, nonostante fosse stata emessa a suo carico la misura di divieto di avvicinamento alla parte offesa, continuava a insultare e offendere la donna, attirando più volte l’attenzione del vicinato.

Le dichiarazioni rese dalla donna sono state verificate dalla Polizia e supportate da una serie di approfondimenti investigativi svolti dalla Squadra Mobile.

Per questa ragione, la Corte d’Appello, dopo aver già adottato altri provvedimenti a carico del quarantottenne, ha accolto la richiesta di custodia cautelare avanzata dalla Procura della Repubblica di Brindisi, per gravi e reiterate violazioni delle prescrizioni imposte.Novità