Nasce grazie al processo di sindacalizzazione delle Forze Armate, avviato ormai da anni in ambito europeo, il Sindacato Italiano Militari della Guardia Costiera. Riconosciuto con decreto del Ministro della Difesa, l’ente ha dato inizio alla sua attività lo scorso sabato 13 aprile.

«La “svolta epocale” per le donne e gli uomini in uniforme – riporta la nota stampa diffusa dal direttivo, guidato dal Presidente Sebastiano Auriemmaè avvenuta il 20 giugno 2018 con la sentenza n. 120 della Corte Costituzionale, che, cancellando il divieto di sindacalizzazione delle Forze Armate, ha posto fine al lungo periodo di incostituzionalità.

Il SIM Guardia Costiera diviene oggi un organismo attivo, composto da militari che lavorano, con umiltà, serietà, spirito di dialogo e confronto, per la tutela dei diritti fondamentali delle donne e degli uomini del Corpo di ogni ordine e grado.

Un valore aggiunto: l’organizzazione sindacale neocostituita auspica di porsi come interlocutore e referente per le Istituzioni, nonché per il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto e la Forza Armata».

Tra i membri del Consiglio nazionale del neo costituito SIM Guardia Costiera, è stato eletto l’ostunese Cosmiano De Amicis.

È originario di Fasano invece Donato Angelini, pronto ad assolvere al compito di Segretario generale nazionale.Novità