La ASL brindisina ha deciso di bandire l’utilizzo della plastica monouso all’interno delle strutture sanitarie dell’intera provincia di Brindisi.

La presentazione ufficiale dell’iniziativa “No alla Plastica” avverrà venerdì 10 maggio a Brindisi, presso la sala convegni di via Napoli al rione Casale, alla presenza di Giuseppe Pasqualone, direttore generale dell’Azienda Sanitaria Locale brindisina.

All’evento prenderanno parte l’assessore all’Ambiente della Regione Puglia, Gianni Stea, il direttore del Dipartimento Infrastrutture e Ambiente della Regione Puglia, Barbara Valenzano, il direttore sanitario della ASL di Brindisi, Andrea Gigliobianco e per l’Associazione “L’isola che non c’è” il giornalista Franco Giuliano.

L’associazione “L’isola che non c’è”, che ha sede a Latiano, si è fatta promotrice della campagna contro la plastica coinvolgendo la Regione Puglia ,Enti, scuole, Università, Aziende Sanitarie Locali e aziende private.

L’obiettivo è quello di concordare una strategia comune per eliminare l’uso della plastica monouso, dai piatti ai bicchieri delle macchinette distributrici di bevande collocate in enti, ospedali, scuole.

La ASL di Brindisi è stata una delle prime aziende ad aderire alla campagna, che ha visto scendere in campo la Regione Puglia che ha emanto un’ordinanza per vietare l’uso della plastica monouso nei lidi balneari pugliesi, già a partire da quest’estate.Novità