spot_imgspot_imgspot_img
8.9 C
Ostuni
Febbraio 24 2024

Nuovo capitolato per il servizio di igiene urbana nella Città Bianca

L’annuncio del vice sindaco ed assessore all’ambiente Giuseppe Tanzarella

- Advertisement -

E’ con grande soddisfazione che annuncio che con la delibera n. 181 del 30/11/2023 la Giunta Comunale ha approvato il nuovo capitolato del servizio di igiene urbana della città” – afferma il vice sindaco Giuseppe Tanzarella.

La gara mira ad affidare il servizio per due anni, nelle more del perfezionamento dell’appalto centralizzato di ARO che attribuirà un unico gestore ai i 5 Comuni di Fasano, Ostuni, Cisternino, San Vito dei Normanni e Carovigno, e la cui procedura è, altresì, in fase di definizione.

L’appalto prevede un importo a base d’asta sui due anni pari ad € 12.769.291,65. Contestualmente all’approvazione della nuova gara è stata emessa un’ordinanza sindacale che affida all’attuale gestore la prosecuzione del servizio nelle more dell’espletamento della procedura ad evidenza pubblica.

La delibera di approvazione del nuovo progetto conclude un lavoro avviato sin dall’insediamento della Giunta e del mio assessorato, e svolto all’unisono da tutta la maggioranza, che ci ha condotti a sospendere e successivamente, dopo attente riflessioni e valutazioni, annullare la gara ponte approvata dalla Commissione Straordinaria e pubblicata lo scorso 3 luglio.

Abbiamo ritenuto tale azione necessaria al fine di modificare il capitolato prestazionale rendendolo  più efficiente e performante senza, però, rinunciare all’ottimizzazione dei costi, avendo sempre quale obiettivo principale quello di incidere sulle concrete problematiche riscontrate in questi mesi di esperienza amministrativa nel campo della pulizia e del decoro della città, e puntare al raggiungimento di una percentuale di differenziata del 70% attraverso, altresì, l’eliminazione delle impurità dalle singole frazioni.

Uno degli aspetti decisivi che ci hanno indotto a modificare il capitolato poggia sulla scoperta del dato deficitario delle utenze non domestiche su cui era tarata la gara approvata dalla Commissione, derivante da un non adeguato incrocio di dati tra ufficio tributi ed attività produttive.

Abbiamo, perciò provveduto a rendere più attinente al reale tale dato rinvenendo e computando circa un migliaio di utenze non domestiche in più rispetto a quanto preventivato.

Un’assoluta novità, poi, riveste l’introduzione dello spazzamento meccanizzato notturno, che dovrà essere accompagnato da un piano della sosta e della viabilità e che rappresenta una vera e propria rivoluzione rispetto all’attuale capitolato.

Attraverso tale servizio sarà possibile garantire l’attività di spazzamento in assenza delle auto parcheggiate, rendendo l’azione di pulizia molto più profonda ed efficiente.

Altrettanto importante risulta l’aver reso strutturale il potenziamento del servizio estivo mediante le isole ecologiche mobili, che avevamo già inteso garantire extracontratto nell’ultima stagione estiva.

Inoltre, tra le innovazioni più significative che abbiamo inteso introdurre si possono segnalare le seguenti;

  • Introduzione della possibilità per chi non usufruirà delle agevolazioni riconosciute per l’attività di autocompostaggio di vedersi garantito il servizio di raccolta dell’organico nelle zone rurali con frequenza di 1/7
  • Intensificazione del servizio di raccolta di rifiuti abbandonati su tutto il territorio comunale
  • incremento del servizio svuotamento cestini nel centro urbano e nelle località marine (soprattutto Villanova)
  • incremento del servizio di raccolta rifiuti per utenze non domestiche food nel centro storico
  • incremento del servizio di spazzamento manuale giornaliero
  • incremento del servizio di lavaggio e disinfezione delle strade e dei marciapiedi nelle zone soggette a maggiore sporcamento
  • previsione a carico del gestore del servizio di manutenzione delle isole ecologiche informatizzate
  • introduzione dell’obbligo a carico del gestore di dotarsi di scorte di mastelli e contenitori da fornire alle nuove utenze e per le sostituzioni
  • potenziamento organico personale soprattutto nella stagione estiva.
  • intensificazione del servizio di pulizia dei contenitori conferiti alle utenze non domestiche e di lavaggio delle aree di posizionamento dei medesimi
  • miglioramento del servizio di raccolta degli olii vegetali
  • incremento delle risorse economiche da dedicare alla comunicazione
  • Prevedere contenitori differenziati per le scuole

All’approvazione del progetto seguirà un’opera di revisione dell’attuale regolamento TARI onde risolvere le distorsioni applicative cui lo stesso si presta e rendere più equa l’imposizione.

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram gratuito di Ostuni News

- Advertisment -
- Advertisment -spot_img