Olympique Ostuni pesantemente sconfitta dalla Polisportiva Five Bitonto, nella sfida del ventottesimo turno di campionato.

La squadra ostunese torna dalla trasferta barese con un punteggio amaro (9-2) che interrompe bruscamene la serie di vittorie realizzate fino adesso.

Già dal fischio di inizio si comprende come la gara sarebbe stata a favore dei padroni di casa, che passano subito in vantaggio grazie a Michele Deliso.

Olympique tenta una timida reazione che non scalfisce però la corazzata di determinazione che avvolge i padroni di casa, i quali, grazie a Palermo trovano presto il raddoppio. La razzia bitontina è appena iniziata, pare insaziabile e lo si evince dal terzo e dal quarto gol, che arrivano in rapida successione, firmati da De Cillis e Barile.

Il passivo del primo tempo è attenuato dalla marcatura di capitan Fiorentino, che vuole essere un buon presupposto da cui partire nel secondo tempo. Purtroppo non lo sarà.

Infatti, è ancora De Cillis a punire i gialloblu, seguito a ruota nuovamente da Deliso e da Giancola. L’Olympique ricompare con Salamida, ma viene subito rimesso in riga dalla tripletta di De Cillis e dalla doppietta di Giancola.

Il risultato finale è un 9-2 tanto eloquente quanto inaspettato, che parla di un Bitonto più motivato che mai a far bene, in attesa del verdetto finale del Tribunale Federale Nazionale e di un Ostuni spento edincapace di reagire.

Dopo la sconfitta subìta il distacco con l’Editalia, vittoriosa in casa dell’ApuliaSport ammonta a quattro punti e affievolisce le speranze della squadra di patron Andriola di piazzarsi al primo posto, a sole due partite dalla fine del campionato.