La nuova stella del nuoto italiano è pugliese ed ha solo 14 anni.

Benedetta Pilato, nata a Taranto nel 2005, ha conquistato la medaglia d’argento nei 50 metri rana, ai Mondiali di Nuoto che si stanno disputando in Corea del Sud.

Benedetta ha chiuso la gara in 30 secondi netti, battuta per soli due centesimi di secondo dalla statunitense Lilly King, campionessa in carica.

«Sono sconvolta- ha dichiarato subito dopo la vittoria in preda all’emozione la quattordicenne pugliese- ancora non ci posso credere. Sapevo di potermela giocare e sono felicissima del risultato. Sono stata anche in testa, ma sapevo che sarebbe stato difficile conservare la posizione. In realtà pensavo di essere arrivata terza. Poi ho visto che ero seconda. Alla fine non ho capito nulla, per un attimo ho avuto la sensazione di sentirmi male, infatti la King mi ha abbracciato e mi ha detto: è tutto ok. Questo argento pesa tanto, bello stare sul podio con atlete che hanno così tanta esperienza più di me. Spero sia solo l’inizio perché ho tanta voglia di andare avanti. Mi godo questo momento e domani si torna a casa».

Benedetta Pilato è la più giovane degli atleti italiani che in Corea stanno disputando i Mondiali di Nuoto. L’atleta tarantina ha iniziato a nuotare all’età di 2 anni, bruciando le tappe. Nel dicembre 2018, a 13 anni, ha vinto la medaglia d’argento nei 50 metri rana in vasca corta ai Campionati italiani open di Riccione, arrivando davanti alle più quotate Ilaria Scarcella e Arianna Castiglioni.

All’inizio di luglio, alla sua prima presenza in nazionale, ha vinto la medaglia d’oro, sempre nei 50 metri rana, ai Campionati europei giovanili disputatisi a Kazan, in Russia, stabilendo anche il record della competizione. Nelle batterie dei 50 metri rana dei Mondiali  ha stabilito inoltre il nuovo record italiano di specialità: 29 secondi e 98 centesimi.

Il prossimo appuntamento agonistico di Benedetta Pilato sarà ai Campionati Mondiali Junior che si disputeranno a Budapest dal 20 al 25 agosto 2019.Novità