Ostuni è una delle città italiane ad aver aderito a “City Nature Challenge”, la competizione internazionale alla scoperta della biodiversità.

La Città Bianca, insieme a Catania, Napoli, Trento, Lecce, Trinitapoli, Taranto, parteciperà alla sfida che comporterà l’osservazione- e la registrazione su una particolare applicazione (Natusfera)-, di osservazioni naturalistiche fatte nella propria città e nel territorio circostante.

Per l’occasione è stato deato il “Cluster Italia-Biodiversità in Città” per cercare di connettere varie realtà sul territorio nazionale e sperimentare così  una nuova forma di comunicazione e interazione in campo naturalistico.

A vincere sarà la città che avrà il maggior numero di persone coinvolte, che realizzerà il maggior numero di osservazioni naturalistiche e che registrerà il maggior numero di specie di flora e di fauna selvatiche.

Ostuni sarà rappresentata dal Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere e sarà impegnata domenica 28 aprile in due “Bioblitz” che avranno la speciale missione di scoprire e raccontare la biodiversità che circonda il nostro territorio.

Gli appuntamenti di domenica 28 aprile per partecipare al “City Natura Challenge”, organizzati dal Parco delle Dune in collaborazione con Polyxena, Associazione Antropia-CEA Cisternino e Igers Valle d’Itria, sono due.

Il primo è fissato alle ore 10 con un’escursione a Lamacornola, dalle ore 9.30 alle 12, alla ricerca di insetti nell’ambiente mediterraneo. (Ritrovo dei partecipanti presso l’ex cava di Pezze Caldara (info e prenotazioni: Ass. Polyxena: 392/2525812).

Il secondo appuntamento prevede dalle ore 10 alle ore 13 un’escursione tra le dune fossili e l’aria umida di Fiume Morelli, alla scoperta della biodiversità fioristica. (Ritrovo dei partecipanti al parcheggio di Fiume Morelli. Info e prenotazioni: Associazione Antropia- CEA Cisternino: 320/8308007).

L’organizzazioneconsiglia ai partecipanti di indossare scarpe comode, munirsi di borraccia d’acqua e soprattutto di smartphone e/o macchina fotografica.Novità