Nelle notti più “calde” di agosto presso il Parco naturale regionale delle Dune Costiere si è svolta l’ormai consueta campagna d’informazione e prevenzione ambientale, unita alla lotta al bivacco selvaggio sulle spiagge. L’esito dell’attività che ha interessato il tratto di costa che va da Torre San Leonardo a Torre Canne è stato reso noto da una comunicazione ufficiale sottoscritta da Angela Milone, recentemente nominata direttore del Parco.

«Nella notte di San Lorenzo e in quella di Ferragosto i collaboratori del Parco, i volontari delle associazioni di volontariato di Protezione Civile “Cb Quadrifoglio” di Montalbano e “SerOstuni” di Ostuni, in sinergia con le Forze dell’Ordine ed in particolare con il Comando Provinciale dei Carabinieri Forestali di Brindisi e con il Comando della Polizia Locale di Fasano – scrive il direttore Milone – hanno condotto in maniera coordinata un’attività puntuale di informazione e prevenzione per evitare i bivacchi notturni lungo le spiagge e le aree retrodunali del Parco. L’obiettivo è stato quello di contenere il “bivacco selvaggio” lungo le spiagge e la sosta vietata lungo le arterie che conducono all’area protette.

Sento di dover manifestare il più vivo apprezzamento per l’efficacia dell’attività svolta, che ha permesso, anche quest’anno, di rendere ancora più incisiva l’azione di salvaguardia del litorale di competenza dell’Ente Parco. Ringrazio anche i volontari del Parco e della Protezione Civile, che si sono coordinati in modo impeccabile, secondo una consuetudine ormai maturata negli anni scorsi. Anche se non totale, la protezione delle Dune e degli spazi retrodunali cresce di anno in anno, insieme alla progressiva presa di coscienza da parte di cittadini, giovani e adulti. Questo per noi sarà un impegno da portare avanti con sempre maggiore determinazione, per onorare l’esempio e la memoria di Franco Nigro, il parcheggiatore abusivo convertitosi alla legalità con la costituzione del Parco, il cui ricordo rimarrà vivo nelle nostre coscienze».

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram di Ostuni News