Verrà inaugurata nel pomeriggio di oggi alle ore 17.30 “Persone del mondo, un mondo di persone”, la mostra firmata dal fotografo ostunese Salvatore Valente. Allestita presso il Museo Diocesano, l’esposizione si compone di una serie di scatti più o meno celebri, realizzati soprattutto nei Paesi del sud del mondo.

La mostra si inserisce nell’ambito della terza edizione del Festival della Cooperazione Internazionale e si protrarrà sino a domenica 13 ottobre, giornata conclusiva della manifestazione.

La mostra fotografica del maestro Valente, insignito nel corso della sua carriera di prestigiosi riconoscimenti di rilievo internazionale, racconta diversità e bellezza del genere umano attraverso fotografie che rappresentano a tutti gli effetti delle preziose opere d’arte. Gli scatti che compongono l’esposizione sono stati scelti dall’autore per la loro capacità espressiva e contemplativa, perché offrono a chi osserva la possibilità di cogliere e comprendere la vita di esseri umani che vivono altrove nel mondo. Un’occasione per celebrare i valori che sottendono all’uomo, ai suoi stati d’animo, alle sue tradizioni, alla sua identità, alle sue fragilità.

«Vite diverse, ambienti diversi, diritti umani non sempre rispettati, dignità, libertà e uguaglianza – spiega Salvatore Valentesono valori fondamentali della vita di ciascun essere umano. L’attenzione della persona deve essere una prerogativa di una società che vuole operare in uno spirito di fratellanza, affinché ogni persona nel mondo veda riconosciuta la propria dignità e i propri diritti. La fotografia vuole superare le differenze, oltrepassare le frontiere e offrire la visione di un’unica comunità globale, perché l’umanità non ha confini».

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram di Ostuni News