8.9 C
Ostuni
28 Marzo 2020

Più alberi e meno sprechi: il Villaggio SOS di Ostuni partecipa a “M’illumino di meno”

I bambini e i ragazzi del Villaggio SOS di Ostuni sostengono l’iniziativa e, oltre a spegnere le luci non indispensabili, contribuiranno a rendere più verde l’ambiente intorno a loro costruendo un orto verticale

Il Villaggio SOS di Ostuni, come tutta la rete nazionale SOS – Villaggi dei Bambini, aderisce alla sedicesima edizione di “M’illumino di meno”, la campagna di sensibilizzazione ideata nel 2005 da Caterpillar, programma radiofonico di Radio2 per celebrare la Giornata del risparmio energetico che ricorre oggi, venerdì 6 marzo e promuovere modelli di vita ecosostenibili che rispettino l’ambiente e riducano gli sprechi. Oltre al gesto simbolico di spegnere le luci superflue, i bambini e i ragazzi accolti dal Villaggio SOS di Ostuni si trasformeranno in piccoli agricoltori e, armati di guanti, attrezzi, sementi e terriccio costruiranno un orto verticale di cui saranno responsabili in tutte le varie fasi: dalla preparazione del terreno alla semina fino ad arrivare al raccolto.

La partecipazione all’iniziativa sarà un’occasione per i bambini e i ragazzi accolti nel Villaggio SOS per imparare quanto sia importante la tutela dell’ambiente che li circonda e trasmettere loro il rispetto per la natura e la coscienza di quanto valore abbiano i suoi equilibri, anche per la nostra sussistenza.

- Advertisement -

“Spegniamo le luci e piantiamo un albero. Un albero fa luce” è il tema centrale scelto per l’edizione 2020. Gli organizzatori puntano a realizzare due grandi boschi: il primo virtuale, con le adesioni al progetto, e il secondo diffuso, composto dalle piante che ascoltatori, aziende, istituzioni s’impegneranno a coltivare sul territorio. Infatti, oltre a spegnere le luci non indispensabili, si chiede di ripensare i propri stili di vita e consumi e soprattutto aumentare il verde intorno a noi piantando e avendo cura di alberi, erbe aromatiche, fiori, piante da frutto, per ridurre la principale causa dell’aumento dei gas serra nell’atmosfera terrestre e quindi dell’innalzamento delle temperature.

 «I bambini e i ragazzi accolti da SOS Villaggi dei Bambini hanno accettato positivamente l’invito di Caterpillar. Questa giornata è per loro una vera e propria lezione di educazione ambientale, per comprendere l’importanza di ridurre gli sprechi – dichiara Samantha Tedesco, Responsabile Programmi e Advocacy di SOS Villaggi dei Bambini – Non sprecare energia elettrica, spegnere le luci ogni volta che si esce da una stanza, avere cura degli spazi verdi sono azioni semplici, alla portata di tutti per cambiare cattive abitudini e intraprendere stili di vita sostenibili per contribuire a salvare il Pianeta».

Dall’inizio della campagna “M’illumino di Meno”, la sensibilità sui temi della sostenibilità ambientale nel nostro Paese è di anno in anno aumentata. L’efficienza energetica è diventata un tema economico rilevante e le lampadine a incandescenza, che Caterpillar invitava a cambiare con quelle a risparmio energetico, adesso semplicemente non esistono più. Ma spegnere le luci e testimoniare il proprio interesse per il futuro dell’umanità resta un’iniziativa concreta, non solo simbolica, e molto partecipata.

Il decalogo di M’illumino di Meno per il risparmio energetico e per uno stile di vita sostenibile

  1. Spegnere le luci quando non servono.
  2. 2. Spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici.
  3. Sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria.
  4. Mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola.
  5. Se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre.
  6. Ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria.
  7. Utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne.
  8. Non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni.
  9. Inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni.
  10. Utilizzare l’automobile il meno possibile, condividerla con chi fa lo stesso tragitto. Utilizzare la bicicletta per gli spostamenti in città.

+1 Piantare un albero o una pianta.

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram gratuito di Ostuni News

- Advertisment -

Coronavirus, sale a 1458 il numero dei contagiati in Puglia. Ventitré i positivi di oggi in Provincia di Brindisi

Sale a 1458  il numero complessivo dei contagiati da Coronavirus in Puglia. Di qualche minuto fa il bollettino giornaliero della protezione civile regionale, in cui si...

Coronavirus, a Carovigno aumentano le vittime: deceduti oggi altri due cittadini

È deceduto oggi, sabato 28 marzo, il primo cittadino risultato positivo al Coronavirus nella vicina Carovigno. Il 33enne carovignese deceduto nelle scorse ore, presentava...

In memoria delle 105 vittime della Kater I Rades, Cobas Brindisi invoca: «Restiamo umani»

A vent’anni esatti dall’affondamento della nave albanese Kater I Rades, il Cobas Antirazzista di Brindisi commemora le 105 persone, molte delle quali donne e...

Decessi sospetti al Perrino di Brindisi: Laura De Mola (FI) presenta un esposto al Prefetto e a Borrelli

Un esposto al Prefetto di Brindisi ed al Capo di Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borelli, per far segnalare e chiedere immediate soluzioni in...

Coronavirus, è online il corso gratuito di preparazione e contrasto alla pandemia

Un corso gratuito di formazione a distanza per affrontare l’emergenza della pandemia, percorso rivolto a tutti i professionisti sanitari e sociosanitari, Oss, Osa, Asa,...
- Advertisment -
- Advertisment -