Un vertice sull’annoso problema del randagismo nella provincia di Brindisi si tenuto ieri, lunedì 3 giugno, presso la Prefettura di Brindisi.

La seduta pubblica, in cui oltre al randagismo si è parlato dell’attuale situazione in cui versano i canili del brindisino, è stata presenziata dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal Prefetto di Brindisi, Umberto Guidato.

L’incontro ha visto la partecipazione dei vertici delle forze dell’ordine, dei sindaci dei comuni della provincia, nonché del dirigente responsabile dei servizi veterinari della Asl brindisina.

A margine dell’incontro, il Prefetto ha diramato una apposita circolare ai sindaci ed ai Commissari straordinari dei Comuni di Ostuni e Mesagne.

«Oltre alla ricognizione dei canili attivi presenti nella provincia – recita una nota inviata dalla Prefettura – è stata approfondita la recente direttiva emanata dal Ministero dell’Interno, che ha previsto un fondo per la prevenzione e il contrasto del maltrattamento degli animali, con la possibilità di finanziare progettualità presentate dai Comuni per l’assunzione di personale di Polizia Locale a tempo determinato e di acquisto di apparecchiature da utilizzare per implementare le attività di controllo sul territorio in questo specifico ambito».Novità