La Casa della Musica sarà presto riaperta con una cerimonia inaugurale che si terrà sabato 21 dicembre alle ore 18.30. A qualche mese dalla consegna delle chiavi della struttura, è stata sottoscritta ieri sera a Palazzo San Francesco, la convenzione tra Comune di Ostuni e Centro Artistico Musicale Caelium di Ceglie Messapica, associazione capofila della ATS costituita inoltre dal C.R.A.L.T (Circolo Ricreativo Aziendale Lavoratori della TELCOM) e da Edicolè di Antonio Cisaria, aggiudicataria della gara d’appalto indetta dal Comune di Ostuni a maggio 2016.

A siglare il documento di affido in comodato d’uso gratuito dell’immobile, che non prevede oneri per il Comune di Ostuni e ha validità quinquennale, il sindaco Guglielmo Cavallo e il presidente dell’associazione Caelium Massimo Gianfreda.

Dopo cinque anni di inattività, la Casa della Musica può tornare a essere quel “centro di aggregazione giovanile polivalente” realizzato tra il 2010 e il 2012 all’interno dell’ex carcere cittadino grazie a un cofinanziamento regionale di 630mila euro previsto dal bando “Laboratori Urbani”. Il più recente contenitore culturale di Ostuni torna finalmente attivo, a seguito degli interventi di adeguamento strutturale apportati di recente.

A giugno 2016, immediatamente dopo l’individuazione attraverso gara d’appalto dell’associazione aggiudicataria, l’amministrazione comunale candidava la struttura a un bando regionale dedicato appunto alla riqualificazione dei “Laboratori Urbani”. Un finanziamento di circa 111mila euro, ha permesso così di effettuare gli interventi necessari, inclusa la realizzazione di un angolo ristoro, e di acquistare nuove attrezzature, prevalentemente musicali.

«Abbiamo finalmente chiuso un iter molto lungo – ha dichiarato il presidente Massimo Gianfredae non vediamo l’ora di iniziare con le attività. Nel periodo natalizio la Casa della Musica accoglierà qualche evento a tema, mentre si partirà a pieno regime da gennaio, quando verranno attivati corsi di avviamento musicale per giovani e per adulti, laboratori di pittura, di disegno e altre iniziative a carattere aggregativo e formativo che avremo modo più in là di far conoscere alla cittadinanza.

Accanto all’offerta formativa, non mancheranno eventi musicali che spaziano tra i più disparati generi. La nostra associazione quest’anno compie 25 anni di attività in campo culturale, perciò la gestione di una struttura così importante ci rende orgogliosi e ci spinge a progettare il futuro con ancora maggiore entusiasmo. Invito la cittadinanza ostunese – conclude Gianfreda – a partecipare alla cerimonia inaugurale di sabato 21 dicembre, che sarà animata dall’intervento musicale dell’ensemble Chitartarentum del Maestro Pino Forresu e dal CorOstuni, compagine corale con a capo il presidente Piero Cisternino».

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram di Ostuni News