8.9 C
Ostuni
Giugno 2 2020

Ripartenza di aziende e agriturismi, Coldiretti Puglia chiede ai Comuni di intervenire sulla Tari

Coldiretti Puglia e Terranostra Puglia si appellano ai Comuni con l'intento di agevolare la ripartenza e la sopravvivenza della attività agrituristiche pugliesi

Coldiretti Puglia lancia un appello ai Comuni pugliesi per abbattere i costi della Tari, nei confronti di aziende e agriturismi chiusi per il lock-down imposto dall’emergenza coronavirus. La richiesta, compilata con il supporto dell’associazione agrituristica e ambientale Terranostra Puglia, è rivolta alle amministrazioni comunali, affinché le stesse si adoperino per deliberare, relativamente alla Tari 2020, misure adeguate in favore delle imprese agricole. In particolare, in favore di quelle che svolgono attività agrituristica che hanno subito, in conseguenza della crisi epidemiologica e dei provvedimenti atti a contenerla, un azzeramento della domanda e delle presenze, peraltro con una evidente diminuzione della relativa produzione di rifiuti.

«L’attuale situazione di incertezza in ordine alla ripresa delle attività e del turismo non consente a tali imprese di riprogrammare gli impegni e di far fronte agli obblighi di natura tributaria, rischiando di comprometterne la tenuta economico-finanziaria – dichiara il presidente di Coldiretti Puglia, Savino MuragliaPer superare la crisi occorrono misure finanziarie in grado di sostenere la capacità economica e produttiva delle nostre Imprese. L’agricoltura è storicamente il settore a maggiore resilienza, ma occorre dare una mano per affrontare la tempesta, attraverso interventi pubblici che consentano alle imprese di ripartire».

- Advertisement -

L’emergenza CoViD19 ha causato gravissimi danni all’economia del Paese, le misure restrittive adottate per contrastare il diffondersi dell’epidemia hanno determinato una forte contrazione delle attività multifunzionali delle imprese agricole.

L’attività agrituristica è tra le più colpite dall’emergenza Covid–19, è stata tra le prime a risentire del blocco delle attività, denuncia Terranostra Puglia. «L’IFEL, Istituto per la Finanza e l’Economia Locale fondazione dell’Anci, ha confermato la facoltà dei Comuni di deliberare riduzioni della Tari – aggiunge Filippo De Miccolis, presidente di Terranostra Puglia – per le imprese (utenze non domestiche) che siano state costrette a sospendere l’attività o a esercitarla in forma ridotta a causa della situazione emergenziale. Da quando è cominciata la pandemia in Puglia il 57% delle aziende agricole ha registrato una diminuzione dell’attività con un impatto che varia da settore a settore con picchi anche del 100% come per l’agriturismo dove sono chiuse per le misure anti-contagio tutte le 876 strutture agrituristiche».

«Una anticipazione dell’apertura è necessaria per gli agriturismi che, spesso situati in zone isolate della campagna in strutture familiari – insiste il presidente De Miccolis – con un numero contenuto di posti letto e a tavola e con ampi spazi all’aperto, sono forse i luoghi dove è più facile garantire il rispetto delle misure di sicurezza per difendersi dal contagio fuori dalle mura domestiche. Ma per riaprire i nostri agriturismi devono essere messi nella condizione di garantire la massima sicurezza con protocolli certi e senza costi insostenibili che si tradurrebbero in un colpo di grazia».

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram gratuito di Ostuni News

- Advertisment -

Celebrato in Comune il primo matrimonio post-covid di Ostuni

Avrebbero dovuto promettersi amore eterno ad aprile, ma l’emergenza Coronavirus ha fatto slittare la data del matrimonio al 31 maggio. Lucia e Luciano, 50...

Torre Guaceto rappresenta l’Italia al Monaco Blue Initiative

L'undicesima edizione della conferenza internazionale sull'ambiente del Principato di Monaco è stata particolarmente speciale per il Consorzio di Gestione di Torre Guaceto, l'unico ente...

Coronavirus, eccellenze nostrane: azzerato il rischio di contagio nelle RSA del nostro territorio

Nelle RSA Villa Valente di Ostuni e Casa Alloggio Valle d’Itria di Casalini la parola d’ordine è stata “efficienza”. Sin dall’inizio della pandemia il...

Cassa integrazione in deroga, l’on. Palmisano interroga il ministro Catalfo per sollecitare i pagamenti

Nell’ottica di salvaguardare gli interessi economici dei lavoratori pugliesi, già duramente colpiti dall’emergenza Coronavirus, l’onorevole ostunese in forza al Movimento Cinque Stelle Valentina Palmisano...

Coronavirus, resta stabile il numero dei contagi: 4 positivi oggi in Puglia, nessuno in provincia di Brindisi

Il numero dei contagi da Coronavirus in Puglia, da giorni in netto calo, si attesta complessivamente a 4498 unità. Di qualche minuto fa il bollettino giornaliero...

Parco delle Dune Costiere, in corso le trattative sulla presidenza

La presidenza del Parco delle Dune Costiere resta al momento un rebus ancora irrisolto. Nodi da sciogliere nelle trattative di domina, i reciproci veti...
- Advertisment -