Un ventenne è stato denunciato per furto per aver rubato un cellulare dall’interno di un’autovettura, parcheggiata senza chiudere a chiave gli sportelli e con le chiavi inserite nel cruscotto.

I fatti risalgono allo scorso 25 gennaio quando un ventenne di origine romena, ma residente a Ceglie Messapica, si è accorto che un’automobile era parcheggiata senza gli sportelli chiusi a chiave. Il ventenne ha quindi rubato dall’abitacolo, prelevandolo dalla tasca aperta del lato passeggero uno smartphone ed è scappato.

Il proprietario del cellulare, un cinquantaseienne di Ostuni, quando si è accorto del furto dello smartphone ha sporto regolare denuncia presso la caserma dei Carabinieri della Città Bianca. Nel frattempo, i familiari del ventenne, accortisi del fatto che il giovane era in possesso di un telefono non appartenente a lui, lo hanno messo alle strette finché il ventenne non ha confessato di averlo rubato. A quel punto il giovane, convinto dai familiari, si è recato dai Carabinieri della Stazione di Ceglie Messapica per consegnare il telefono cellulare rubato.

I militari, dopo aver eseguito alcuni accertamenti, hanno convocato presso la caserma il cinquantaseienne ostunese, che ha riconosciuto il proprio smartphone, rientrandone così in possesso.Novità