L’amministratore  di una cooperativa che gestisce una serie di asili nido privati in provincia di Brindisi e Bari è stato arrestato per estorsione continuata ai danni dei dipendenti.

L’uomo, un cinquantaquattrenne di cui i finanzieri hanno reso note soltanto le iniziali (S.M,) è stato arrestato ieri, su richiesta della Procura di Brindisi, e posto in regime di domiciliari dagli agenti della Guardia di Finanza di Francavilla Fontana.

I riscontri investigativi avrebbero dimostrato che l’arrestato avrebbe costretto le educatrici- e altro personale degli asili nido- ad accettare una retribuzione inferiore per più del 40 per cento rispetto a quella prevista dal contratto. Alcuni di loro, per un paio di mesi, avrebbero effettuato anche delle prestazioni gratuite.

Gli asili nido gestiti dalla cooperativa, che ha sede in provincia di Bari, sono ubicati a Francavilla Fontana, Carovigno, Villa Castelli, Sammichele di Bari e Polignano a Mare.

Nell’ottobre del 2018 la stessa cooperativa barese è stata coinvolta nell’ambito di una indagine su presunte truffe per ottenere finanziamenti pubblici per la gestione degli asili.

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram di Ostuni News