I poliziotti del Commissariato di Ostuni hanno arrestato due persone con l'accusa di tentato furto aggravato

Un uomo e una donna sono stati arrestati in flagranza dagli agenti del Commissariato di Polizia di Ostuni con l’accusa di tentato furto aggravato.

I due sono stati trovati all’interno di un complesso di trulli ubicato in una contrada lungo la strada provinciale che conduce da Ostuni a Francavilla Fontana. A dare l’allarme è stato il proprietario dei trulli che, nel corso della notte, ha ricevuto sul suo cellulare il segnale di  che segnalava l’intrusione nella sua proprietà.

Una pattuglia si è immediatamente recata sul posto e dopo un’approfondita perlustrazione, considerata l’estensione del terreno in cui si trova il complesso di trulli, ha rinvenuto due persone che, sentendosi scoperti, si erano nascoste tra un muretto a secco e la fitta vegetazione. I due sono stati identificati e arrestati. Si tratta di un ventottenne incensurato e di un una donna quarantaquattrenne, già nota agli Uffici del Commissariato.

Ulteriori verifiche effettuate dai poliziotti, anche attraverso l’analisi delle immagini di video sorveglianza, hanno permesso di confermare che la coppia si era introdotta nella proprietà.

Le immagini hanno ripreso la donna, munita di torcia, che si aggira con fare circospetto, probabilmente alla ricerca di qualcosa da trafugare. Non appena la quarantaquattrenne si è accorta della presenza della telecamera, l’ha sradicata con forza dal muro lasciandola per terra e danneggiando seriamente i cavi di alimentazione.

I due, condotti in Commissariato, dopo le formalità del caso e d’intesa con il Pubblico Ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Brindisi, sono stati arrestati con l’accusa di tentato furto aggravato in abitazione e posti in regime di arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni.

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram di Ostuni News