8.9 C
Ostuni
Giugno 1 2020

Th Resort, un altro deposito in fiamme all’ex Valtur di Ostuni

Nuovi guai per il Th Resort di Ostuni, dove nella serata di giovedì 14 aprile, un incendio è divampato all’interno di un deposito della struttura sita lungo la costa ostunese, in zona Lamaforca.

Appena allertati sono intervenuti i Vigili del Fuoco, impegnati a lungo per domare le fiamme, supportati dalle volanti del Commissariato di Ostuni. Dalla prime indagini, coordinate dal nuovo vicequestore, Andrea Toraldo, non sembrano ancora emergere, almeno per il momento, elementi tali da definire una matrice dolosa. Ipotesi che resta comunque viva, così come quella accidentale.

- Advertisement -

Si tratta però del secondo caso negli ultimi mesi per l’ex Villaggio Valtur, che già lo scorso 2 marzo era stato costretto a fare i conti con una situazione analoga. Ecco perché il gruppo veneto, attraverso una nota diffusa, crede poco alla casualità e punta il dito verso il dolo:

«Il ripetersi di un altro grave episodio a due mesi di distanza dal primo e dopo le minacce che erano state rivolte alla direzione del TH Ostuni, ci costringe ad una forte denuncia e alla conseguente necessità di identificare quanto prima i colpevoli – dichiarano in una nota diffusa, Graziano Debellini e Gaetano Casertano, rispettivamente presidente e amministratore delegato – Questo gesto di stampo criminale è un grave attacco ad una realtà imprenditoriale come TH Resorts in prima linea per lo sviluppo del turismo al sud, che garantisce l’occupazione stagionale di oltre 3.000 persone.

Questo ennesimo episodio oltretutto avviene in momento in cui la proprietà del villaggio che fa capo a Cassa Depositi e Prestiti, insieme alla gestione di TH Resorts identicamente partecipata, sta facendo importanti investimenti per rinnovare la struttura.

Ci troviamo in un momento drammatico del nostro Paese, in cui la crisi conseguente alla pandemia sta colpendo innanzitutto il turismo rendendo la prossima estate difficile e incerta. Questi episodi delinquenziali non fanno altro che creare ulteriori problemi e ritardare l’apertura del villaggio, penalizzando l’impegno di tanti lavoratori e il territorio circostante.

Per questo chiediamo a tutti i dipendenti e alle autorità locali una più grande vicinanza affinché siano indentificati e colpiti gli autori che così tanto disprezzo hanno verso chi costruisce lavoro in questa splendida regione che è la Puglia».

 

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram gratuito di Ostuni News

- Advertisment -

Parco delle Dune Costiere, in corso le trattative sulla presidenza

La presidenza del Parco delle Dune Costiere resta al momento un rebus ancora irrisolto. Nodi da sciogliere nelle trattative di domina, i reciproci veti...

Aeroporti di Puglia, via al nuovo collegamento Bari/Tirana mentre riparte Brindisi/Zurigo

Dal prossimo 13 giugno la Swiss International Air Lines riattiva su Brindisi il collegamento con Zurigo. In questa prima fase, il volo si articolerà...

Spiagge a misura di bambino: Ostuni conquista la sua nona Bandiera Verde

Dopo la ventiseiesima Bandiera Blu, la Città bianca conquista anche la sua nona Bandiera Verde. Le spiagge di Ostuni si confermano dunque a misura...

Coronavirus, contagi in costante calo: 4 positivi oggi in Puglia, nessuno in provincia di Brindisi

Il numero dei contagi da Coronavirus in Puglia, da giorni in netto calo, si attesta complessivamente a 4494. Di qualche minuto fa il bollettino giornaliero...

Emergenza Xylella, iniziato il monitoraggio 2020

L’emergenza Xylella continua a tenere in scacco il territorio pugliese e, in linea con quanto disposto dall’Unione europea e deliberato dalla Giunta regionale, ha...

Tipicità: il valore identitario del cibo

Molto spesso mi capita di parlare con i produttori locali, ma anche con turisti, di piatti o di prodotti tipici. Mi sono posto una domanda:...
- Advertisment -