8.9 C
Ostuni
Giugno 2 2020

Turismo e cultura: Regione, università e rappresentanti di categoria a lavoro per ripartire

Avviato il dialogo per contribuire ad una riapertura in sicurezza di attività e settori ancora fermi

Un primo confronto a distanza ha di fatto aperto il dialogo costruttivo tra la Regione Puglia e i rappresentanti delle associazioni di categoria e dei sindacati del mondo del turismo e della cultura, sulla base delle indicazioni scientifiche fornite dalle università pugliesi.

La fase 2 ha segnato una prima timida ripartenza dopo il lock-down imposto dall’emergenza sanitaria determinata dalla diffusione del Covid-19. Assieme alle riaperture di alcuni settori della quotidianità, sono entrati nel vivo i confronti e le proposte mirati alla progressiva ripartenza completa di ogni settore e attività, speranzoso percorso verso un possibile ritorno ad un’idea di normalità non troppo lontana da quella ricordata.

- Advertisement -

In attesa delle prossime direttive, gli addetti ai lavori e le autorità locali si interrogano e partecipano a tavoli tematici per mettere a punto la ripartenza delle attività turistiche e culturali in Puglia.

Di qualche giorno fa le proposte veicolate dal protocollo “Accoglienza Sicura”, elaborato da Federalberghi Confcommercio, Assohotel Confesercenti e Confindustria Alberghi. Un primo confronto a distanza si è svolto anche tra Loredana Capone, assessore all’Industria e alla Cultura della Regione Puglia, ed i rappresentanti delle associazioni di categoria e dei sindacati del mondo del turismo e della cultura.

Vi hanno partecipato circa una quarantina di rappresentanti delle associazioni di categoria tra le quali Assoturismo Confesercenti, Legacoop, Federbalneari, Silb, Movimento Impresa Puglia, Federalberghi, Confindustria, Confartigianato, Cna, FIBA, sindacati Cgil, Cisl, Uil e Ugl. E poi ancora rappresentanti dell’Università di Lecce, dell’Università di Bari, della Facoltà di Medicina, del Policlinico di Bari, del Politecnico, dell’Anci, dell’Agis, di Apulia Film Commission, del Teatro Pubblico Pugliese, dell’Associazione regionale Comitati feste patronali.

Punto di partenza, il documento scientifico messo a punto dai docenti di tutte le università pugliesi e consegnato al Governatore Emiliano, un manuale dinamico che possa essere adottato come supporto dalle singole attività e declinato a diversi settori e differenti esigenze.

«Una riunione davvero proficua – ha riferito l’assessore Caponequella con le università pugliesi, le associazioni di categoria e i sindacati per ragionare insieme di cultura e di turismo. Sulle prossime riaperture e sul come farle nella massima sicurezza. Rettori e docenti hanno fatto un lavoro davvero importante perché ha voluto guardare allo specifico del territorio pugliese. Abbiamo raccolto criticità e suggerimenti, domande e chiarimenti, di chi materialmente lavora sul campo. Molte risposte saranno oggetto dei tavoli tecnici di lavoro che, a partire dalla prossima settimana, faremo settore per settore, categoria per categoria. Un passo avanti verso protocolli operativi regionali, in attesa che arrivino quelli nazionali. Un lavoro che intendiamo presentare innanzitutto al Governo nazionale perché siano tenute presenti tutte le specificità regionali».

Il prof. Pier Luigi Lopalco, responsabile della task force sull’emergenza Covid 19 in Puglia, è intervenuto per chiarire che: «Occorre tradurre i profili di rischio generale in prescrizioni più complete e più specifiche per i singoli settori. Credo che un punto di incontro si possa trovare facilmente, il passaggio dalla parte scientifica del profilo di rischio generale alle prescrizioni singole non potrà non tenere conto di tulle le considerazioni emerse nell’incontro. Andranno fatti dei protocolli specifici e territoriali. Servono indicazioni tecniche su come gestire un’attività ricettiva ai tempi del Coronavirus per aumentare la sicurezza. Senza con questo voler medicalizzare un’attività ricettiva. Il settore turismo per definizione non può essere medicalizzato».

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram gratuito di Ostuni News

- Advertisment -

Parco delle Dune Costiere, in corso le trattative sulla presidenza

La presidenza del Parco delle Dune Costiere resta al momento un rebus ancora irrisolto. Nodi da sciogliere nelle trattative di domina, i reciproci veti...

Aeroporti di Puglia, via al nuovo collegamento Bari/Tirana mentre riparte Brindisi/Zurigo

Dal prossimo 13 giugno la Swiss International Air Lines riattiva su Brindisi il collegamento con Zurigo. In questa prima fase, il volo si articolerà...

Spiagge a misura di bambino: Ostuni conquista la sua nona Bandiera Verde

Dopo la ventiseiesima Bandiera Blu, la Città bianca conquista anche la sua nona Bandiera Verde. Le spiagge di Ostuni si confermano dunque a misura...

Coronavirus, contagi in costante calo: 4 positivi oggi in Puglia, nessuno in provincia di Brindisi

Il numero dei contagi da Coronavirus in Puglia, da giorni in netto calo, si attesta complessivamente a 4494. Di qualche minuto fa il bollettino giornaliero...

Emergenza Xylella, iniziato il monitoraggio 2020

L’emergenza Xylella continua a tenere in scacco il territorio pugliese e, in linea con quanto disposto dall’Unione europea e deliberato dalla Giunta regionale, ha...

Tipicità: il valore identitario del cibo

Molto spesso mi capita di parlare con i produttori locali, ma anche con turisti, di piatti o di prodotti tipici. Mi sono posto una domanda:...
- Advertisment -