I bambini di cinque anni che compongono la sezione delle Farfalle della Scuola dell’Infanzia “Andersen”, appartenente al Circolo didattico Giovanni XXIII, hanno chiuso l’anno scolastico nel segno dell’inclusività con lo spettacolo “Una festa multicolore”.

Arrivati alla fine del triennio formativo, nel pomeriggio di ieri (giovedì 13 giugno) presso la Scuola Giovanni XXIII, i piccoli alunni hanno messo in scena i valori della convivenza civile, acquisiti durante le lezioni attraverso attività didattiche, racconti e giochi. Un percorso che li ha condotti a misurarsi con temi come la multiculturalità, l’accoglienza e il confronto con la diversità.

La storia è ambientata in un campeggio frequentato da famiglie rigidamente “monocolore”, che passano qui le vacanze chiuse ognuna nel proprio clan. Ogni gruppo si mostra geloso delle proprie tradizioni e trincerato nella propria cultura, fino a quando un nuovo arrivato mette in crisi le vecchie convinzioni e aiuta i bimbi come lui e loro famiglie a creare legami sinceri di amicizia e condivisione.

Ed ecco che il migliore dei mondi prende forma quando i colori si mescolano tra loro. La naturale inclinazione dei bambini ad essere attenti e rispettosi nei confronti di chiunque, domina con forza la scena e regala al nutrito pubblico di adulti che assiste alla rappresentazione, una lezione di umanità e saggezza.

Impeccabilmente diretti dalle maestre Patrizia Parato e Angela Semerano, la cui stimata carriera professionale volge al termine con la fine di quest’anno scolastico, le colorate Farfalle dell’ “Andersen” si apprestano a spiccare il volo verso la Scuola Primaria, che le accoglierà a settembre prossimo.

Dopo aver intonato un canto in inglese sotto la guida dell’insegnante di lingua Paola Dutto, ciascuno dei piccoli alunni ha ricevuto una pergamena personalizzata, oltre all’ultimo benaugurante e commosso abbraccio delle maestre.

Novità