Si è svolta nella serata di ieri, sabato 14 dicembre, all’interno della sala congressi dell’Hotel Monte Sarago di Ostuni, la XXX edizione del Premio nazionale di Lettere e Arti “Città Viva”. Organizzato e promosso dall’omonima associazione culturale, insignito cinque anni fa della Medaglia del Presidente della Repubblica, il Premio si conferma capace di coinvolgere un numero sempre più ampio di aspiranti poeti, autori e cineasti sia in ambito locale, che nazionale.

Presidente onorario della manifestazione quest’anno, il giornalista Rai e volto noto del Tg1, Francesco Giorgino, che ha incentrato il suo intervento sulla “poesia in quanto ricerca di punti di contatto non precari tra il vero e il verosimile. È dubbio ed interrogativo costante. È spontaneità e introspezione per chi la genera e per chi la riceve in dono. Non importa chi produca poesia. Importa che si produca poesia”.

Il saluto di benvenuto di Mary Sibilio e l’introduzione di Carmen Anglani, rispettivamente presidente e segretaria dell’associazione Città Viva, hanno lasciato il posto alla brillante conduzione di Annalisa Camassa e Gianmichele Pavone, cui è spettato il compito di presentare le opere e gli autori che hanno vinto le sei sezioni di concorso.

Primo classificato per la sezione “Poesia singola, in lingua italiana a tema libero” è stato Francesco Palermo da Torchiarolo (BR), con “Bilanci”; seconda classificata: Maria Vetrugno di Ostuni con “Al figlio che verrà”; terzo classificato: Rosangela Abbrandini di Monopoli (BA) con “Paesaggio bucolico”.

La sezione “Poesia singola, in vernacolo, a tema libero” è stata vinta da: Rosario Santoro di Ostuni con “Na goccia d’acqua”; Emanuele Zambetta da Bari con “La forze de scì nnanze”; Apollonia Angiulli di Fasano (BR) con “Tonidde di poste”.

La sezione “Narrativa, in lingua italiana, a tema libero”, è stata vinta da: Giovanna Sgherza da Molfetta (BA) con “Helena”; Maria Teresa D’Amico di Ostuni con “Il riscatto delle zie”; Maria Colacicco di Ostuni con “Correvano gli anni ’60. Verso l’ultima stazione”. La menzione speciale della Giuria per questa sezione, è andata a: Girma Mancini di Giovinazzo (BA) con “Il vecchio panama”.

La sezione dedicata ai ragazzi “Poesia singola, in lingua italiana o in vernacolo, a tema libero” è stata vinta da: Eleonora Quaranta di Ostuni con “Libertà”; Cosimo Umberto Lottatore di Ostuni con “Le turbe poetiche”; Giada De Rosa di Ostuni con “È difficile capirsi”. Due, per questa sezione di concorso, le segnalazioni speciali della giuria, che sono andate a Giampaolo Sisto di Ostuni con la poesia “Lacrime di speranza” e a Chiara Vetrugno di Carovigno con la lirica “La donna”.

Sempre dedicata ai ragazzi, la sezione speciale “Narrativa, in lingua italiana, a tema libero”, sul cui podio è salita Claudia Francioso di Ostuni con “In bianco e nero”; Rosanna Minervini di Molfetta (BA) con “Un’avventura nel futuro”.

L’opera vincitrice della sezione “Cortometraggio ragazzi e giovani”, s’intitola “È tempo di” ed è stata realizzata dall’Istituto d’Istruzione secondaria superiore “Galileo Ferraris” di Molfetta (BA).

Hanno composto la giuria che ha esaminato e premiato le opere in concorso: la professoressa e referente del Presidio del Libro di Ostuni Paola Cirasino, la giornalista Roberta Grassi e il professore Silvano Marseglia.

La serata è stata impreziosita dagli intermezzi musicali del soprano Chiara Salentino e del mezzo soprano Caterina Dallaere, accompagnate dal pianista Angelo Emmanuel Palmisano, e dall’esibizione della danzatrice Roberta Di Laura, ballerina tarantina di fama mondiale, insegnante e coreografa, membro del Consiglio Internazionale UNESCO della Danza di Parigi.


Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram di Ostuni News