Preoccupati da quanto riportato da alcuni concittadini, i membri del Movimento 5 Stelle di Ostuni diffondono una nota stampa in cui denunciano presunte irregolarità nella gestione della sottoscrizione delle liste elettorali.

«Alcuni nostri concittadini – riferiscono i pentastellati nel loro comunicato – ci riferiscono di aver apposto la firma per sottoscrivere le liste elettorali al banco di un bar, oppure presso lo studio di un avvocato candidato alle prossime amministrative. Alcuni di loro hanno anche raccolto prova di tale modus operandi.

Ricordiamo che gli elettori sono tenuti a firmare sui moduli preposti, riportanti il contrassegno della lista e l’elenco dettagliato dei candidati. Dei sottoscrittori va riportato nome, cognome, data e luogo di nascita; dati che devono essere autenticati da uno dei soggetti di cui all’articolo 14 della legge 21 marzo 1990 e cioè da notai, giudici di pace, cancellieri e collaboratori delle cancellerie delle corti di appello, dei tribunali e delle sezioni distaccate. Dai segretari delle procure della Repubblica, dai presidenti delle Province, sindaci, assessori comunali e provinciali, componenti della conferenza metropolitana, presidenti dei consigli comunali e provinciali, presidenti e vice presidenti dei consigli circoscrizionali, segretari comunali e provinciali e funzionari incaricati dal sindaco e dal presidente della Provincia.

Sono altresì competenti ad eseguire le autenticazioni di cui al presente comma i consiglieri provinciali, i consiglieri metropolitani e i consiglieri comunali che comunichino la propria disponibilità, rispettivamente, al presidente della Provincia e al sindaco.

Dunque, le firme dei cittadini vanno apposte alla presenza di un pubblico ufficiale che ne certifichi l’autenticità. Il Pubblico Ufficiale che autentichi delle firme precedentemente raccolte da altri soggetti e non alla sua presenza, commette il reato di falso in atto pubblico.

Laddove le informazioni riferiteci dai nostri concittadini siano fondate – continuano i pentastellati – ci auguriamo che i moduli di raccolta così composti non vengano autenticati. In caso contrario si configurerebbe un grave reato, che non esiteremo a denunciare alle competenti autorità.

Ricordiamo che le firme per sottoscrivere la lista del Movimento 5 Stelle possono essere apposte dinanzi ai funzionari comunali incaricati dal Commissario straordinario Rosa Maria Padovano, durante gli orari e nei luoghi specificamente indicati».

Per ciascuna lista servono 175 firme di cittadini, in possesso di un documento di riconoscimento in corso di validità. Per sostenere la candidatura dei 5 Stelle di Ostuni, è possibile firmare presso l’ufficio anagrafe della sede distaccata del Comune in via Filangieri (ex Pretura); presso l’ufficio turismo collocato da febbraio scorso all’interno della sede del GAL (ex macello cittadino, in C.da Li Cuti); presso l’ufficio personale e l’ufficio economato della sede centrale del Comune di Ostuni; presso la Biblioteca comunale.

È possibile sottoscrivere la lista a sostegno del Movimento 5 Stelle di Ostuni dalle ore 8.30 alle ore 13 di ogni giorno, dal lunedì al venerdì, entro il prossimo 26 aprile.Novità