spot_imgspot_imgspot_img
8.9 C
Ostuni
Maggio 25 2024

Gioacchino Criaco presenta a Ostuni il suo romanzo “La maligredi”

Alle ore 18 presso l'emeroteca della Biblioteca Comunale di Ostuni, l'autore presenterà il suo secondo e fortunato romanzo ambientato nella sua amatissima Calabria

- Advertisement -

Un romanzo che mescola sapientemente sacro e profano, gioia e dolore, amore e morte. “La maligredi”, opera seconda di Gioacchino Criaco, verrà presentato a Ostuni mercoledì 27 giugno presso l’emeroteca della Biblioteca Comunale, con inizio alle ore 18.

Il romanzo è ambientato ad Africo, paesino ai piedi dell’Aspromonte, e racconta la storia di tre giovani amici consegnando ai lettori uno spaccato crudo e feroce della Calabria ,durante gli anni che seguono alla contestazione studentesca del ’68.

Gioacchino Criaco è nato ad Africo, nel cuore della Calabria, diventando uno tra gli autori contemporanei più interessanti del panorama letterario nazionale, legato visceralmente alla terra in cui è nato e per cui si batte a colpi di penna in una guerra culturale che sembra interminabile. “La Maligredi” è un romanzo duro ma anche ricco di speranze, quelle che hanno acceso davvero gli animi di uomini e donne a inizio anni ’70, convinti di poter fare la rivoluzione. Ma il vento di ribellione non ha portato niente di nuovo e la perdita definitiva di prospettive, mista allo sconforto e alla rassegnazione, ha portato buona parte degli abitanti della Locride ad abbandonarsi agli istinti peggiori.

Nicola, Filippo e Antonio, i protagonisti del libro, vivono in un paese abitato da donne, vecchi e bambini, tutti vittime dell’abbandono degli uomini, emigrati alla ricerca del lavoro che ad Africo è fatto solo di pastorizia. L’unico e testardo barlume di speranza, le madri che profumano di gelsomino e che con la loro immensa dolcezza riescono a far dimenticare la miseria che regna indisturbata tutt’attorno.

La Maligredi è la fame insaziabile che coglie il lupo, a cui non basta sfamarsi entrando in un recinto e mangiando una pecora, perché sente il bisogno urgente di scannarle tutte. È così accade in Aspromonte; Criaco racconta il momento esatto in cui il Meridione è stato abbandonato nelle mani dei malandrini e dei padroni. Ed è stato quello il momento che ha aperto la strada all’oscurità che ha avvolto Nicola, Filippo e Antonio.

L’incontro, che sarà moderato dalla giornalista Paola Loparco, è organizzato dalla Bottega del Libro di Ostuni.

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram gratuito di Ostuni News

- Advertisment -
- Advertisment -spot_img