spot_imgspot_imgspot_img
8.9 C
Ostuni
Febbraio 24 2024

La ex scuola San Carlo Borromeo diventerà un’infrastruttura socio-assistenziale

- Advertisement -

Grandi novità per la Città di Ostuni, nelle ultime ore la giunta comunale ha approvato due importanti progetti per la collettività.

Il primo progetto prevede il restauro architettonico e funzionale del complesso della San Carlo Borromeo in via Ludovico Pepe che diventerà infrastruttura socio-assistenziale. “Realizzeremo un centro aperto polivalente per minori e un alloggio sociale per adulti in difficoltà” – afferma il sindaco di Ostuni Angelo Pomes.

L’importo del progetto esecutivo è di 2 milioni e 25 mila euro e verrà candidato all’Avviso regionale “Inte.R.SS.eca” che prevede e finanzia interventi di ristrutturazione di strutture esistenti da destinare a luoghi e attività socio-assistenziali. La nuova struttura ospiterà fino a dieci utenti nell’alloggio assistenziale; le sale polifunzionali, con laboratori d’arte e attività culturali, potranno ospitare le attività giornaliere e ricreative di cinquanta minori con difficoltà.

“In pochi giorni grazie al coordinamento e alla sinergia tra assessorato ai Servizi Sociali, assessorato ai lavori pubblici ed al lavoro dei rispettivi uffici competenti – afferma l’assessore Antonella Turco -, si è candidato all’avviso pubblico regionale Inte.R.SS.eca, un progetto esecutivo per la realizzazione all’interno del primo piano della struttura di una comunità alloggio per adulti in difficoltà e un centro polivalente per minori. L’esigenza abitativa è uno dei problemi più crescenti negli ultimi tempi e questo progetto permetterà di far fronte all’emergenza nella nostra città.

L’attenzione verso le fasce più fragili, tra cui anche i minori, è stato l’input per lavorare a questo importante progetto sociale che diventerà riferimento non solo per i nostri cittadini ma anche per i territori limitrofi. E soprattutto – conclude l’assessore Turco – è inserito all’interno di un progetto sociale ancora più ampio che coinvolgerà l’intera struttura con altri servizi rivolti alle fasce più vulnerabili e spesso lasciate sole della nostra società”.

Il secondo progetto riguarda i lavori di sistemazione e adeguamento della sede stradale di via Giuseppe Di Vittorio nel tratto compreso fra via Brodolini e via D’Annunzio per un importo di 80 mila euro. “Questo progetto servirà ad adeguare un tratto stradale pericoloso presente nel centro cittadino – afferma l’assessore Angelo Brescia – verranno rimossi i manufatti esistenti in pietra e muratura che ricadono sulla sede stradale, abbattuti i due cipressi, interrati i cavidotti della rete elettriche, realizzati nuovi marciapiedi per delimitare la carreggiata, inoltre sarà realizzato il nuovo l’impianto d’illuminazione”.

“Continua il lavoro congiunto tra amministrazione e uffici – prosegue Pomes -. L’impegno profuso da tutti i settori, in questo caso grazie alla sinergia tra le Opere Pubbliche ed i Servizi Sociali, è la dimostrazione di quanto di buono si possa realizzare con l’unico intento di migliorare la qualità di vita dei cittadini e di chi ha più bisogno. Ringrazio tutta la giunta ma per questi due importanti progetti che vedranno la luce – chiude il sindaco Pomes -, ringrazio in particolare gli Assessori alle Politiche Sociali Antonella Turco e ai Lavori Pubblici Angelo Brescia e il Consorzio per l’integrazione e l’inclusione sociale CIISAF per il supporto all’Amministrazione”.

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram gratuito di Ostuni News

- Advertisment -
- Advertisment -spot_img