Si terrà alle ore 17 di oggi, giovedì 5 dicembre, l’incontro letterario aperto alla cittadinanza con l’autrice Paola Cereda, che presenterà al pubblico ostunese il suo ultimo romanzo “Quella metà di noi”. Organizzato dal Presidio del Libro di Ostuni, in collaborazione con l’Istituto Pantanelli – Monnet e le associazioni MEIC, Centro di Cultura Donato Cirognola e Post – Psicologi Ostuni, l’incontro si terrà presso l’Istituto Jean Monnet in via Silletti.

Arrivato tra i dodici finalisti candidati al Premio Strega, “Quella metà di noi” di Paola Cereda è un romanzo intenso e coinvolgente, ambientato nella Torino dei nostri giorni, in cui si muovono una folla di personaggi a cui Paola Cereda affida il compito di narrare le contraddizioni e le difficoltà della condizione contemporanea.

La storia centrale è quella di Matilda, una maestra in pensione, che per ripagare un debito ricomincia a lavorare prendendosi cura di un anziano. Tutti e tutto la condizionano: le passate esperienze, i familiari, la situazione lavorativa. Lo spostarsi dalla periferia al centro di Torino, la nuova solitudine e le inedite complicità. Il romanzo, sostenuto da una lingua precisa ed essenziale, pagina dopo pagina diviene la narrazione della condizione liminare che, in alcune fasi della vita, tutti dobbiamo affrontare e interroga il lettore sulla possibilità di non restare sulla soglia ma di diventare capace di immaginare, scegliere e progettare il futuro.

Paola Cereda è nata e cresciuta in Brianza, si è laureata in Psicologia a Torino con una tesi sull’umorismo ebraico. Si è specializzata in diritti umani e cooperazione internazionale, in particolare in progetti artistici e teatrali nel sociale.

Ha viaggiato e lavorato in molti paesi del mondo. Attualmente vive a Torino e collabora con ASAI, Associazione di Animazione Interculturale, dove si occupa di progetti artistici con minori italiani e stranieri. Cura la regia e la drammaturgia della compagnia teatrale integrata “assaiASAI”, nella quale recitano ragazzi di età, provenienze e abilità differenti.

Vincitrice di numerosi concorsi letterari, è stata finalista al Premio Calvino 2009 con il romanzo Della vita di Alfredo (Bellavite). Per Piemme ha pubblicato nel 2014 Se chiedi al vento di restare (Finalista al Premio Rieti).

A conclusione dell’incontro sarà possibile visitare la straordinaria mostra “Se questo è cibo” del fotoreporter ostunese Marcello Carrozzo, grande raccontatore del sociale, allestita presso la stessa sede.


Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram di Ostuni News