spot_imgspot_imgspot_img
8.9 C
Ostuni
Aprile 13 2024

Scuola primaria e dell’infanzia “E. Pessina”: un’offerta formativa a misura di bambino

La dirigente scolastica e i docenti invitano le famiglie a visitare aule, uffici, spazi di condivisione interni ed esterni dello storico edificio "Pessina" al prossimo Open Day, che si terrà giovedì 9 gennaio 2020

- Advertisement -

Tradizione e innovazione si fondono nella più longeva istituzione scolastica della Città bianca. Tra le storiche mura dell’edificio “Enrico Pessina”, che accolgono le aule e gli uffici del circolo didattico “Pessina – Vitale”, ogni giorno si compie un prodigioso lavoro, indirizzato unicamente a favorire la crescita culturale e l’arricchimento umano degli alunni che lo frequentano. Il primo circolo didattico cittadino si fa in tre per i suoi piccoli studenti, seguiti individualmente con la massima attenzione e dedizione nel plesso Pessina, situato sulla centralissima via Pola; nel plesso Vitale, ubicato presso l’istituto scolastico “San Carlo Borromeo” in via Pepe; nel plesso La Nostra Famiglia, sito presso l’istituto scientifico Eugenio Medea sui colli di Ostuni.

Dall’accoglienza ai piccolissimi provenienti dal nido, sino all’orientamento degli alunni che terminano il ciclo della scuola primaria, la dirigente scolastica, i docenti e tutto il personale che a vario titolo opera all’interno del circolo didattico “Pessina – Vitale”, offrono il loro prezioso servizio a supporto delle famiglie e all’intera collettività, contribuendo all’educazione e all’istruzione dei cittadini di domani.

«In un edificio storico di recentissima ristrutturazione – spiega la dirigente scolastica Maria Mingolla – collaudato secondo severe modalità di verifica volte a garantire la massima sicurezza degli ambienti e dotato di ogni strumentazione tecnologica utile alla formazione d’aula degli alunni, si svolge l’attività didattica di questa comunità scolastica numerosa e sempre più vivace. Uno dei nostri principali punti di forza è nella molteplicità dei laboratori e delle iniziative complementari al percorso formativo tradizionale. Oltre a possedere un’ampia biblioteca, stiamo provvedendo all’allestimento dell’archivio storico scolastico, in cui sono custoditi documenti e registri risalenti alla fine del 1800 e dunque riconducibili alla prima istituzione scolastica di Ostuni. La nostra scuola gode della tutela della soprintendenza regionale per la conservazione dei beni storici, architettonici e culturali, per cui appena termineremo il lavoro di recupero sul materiale cartaceo rinvenuto durante il recente trasloco dell’archivio, la documentazione raccolta sarà fruibile dall’intera cittadinanza.

Accanto a questa straordinaria attività – continua la dott.ssa Mingolla – una serie nutrita di laboratori completa il percorso didattico. Abbiamo i laboratori tecnologico – multimediale e tecnologico – scientifico, il laboratorio psicomotorio che si svolge nella nostra splendida palestra, e diversi progetti di circolo attivi, tra cui il progetto Continuità, dedicato agli alunni delle quinte classi e di cinque anni della scuola dell’infanzia; il progetto “Emozioni in gioco”, rivolto agli alunni diversamente abili; il progetto SBAM – salute, benessere, alimentazione e movimento a scuola; il progetto “Sport di classe”, che coinvolge gli alunni delle quarte e delle quinte classi. Inoltre la scuola aderisce a iniziative locali e nazionali come “La settimana dei Bambini del Mediterraneo”, il progetto “Io leggo perché” e la postazione “Il libro parlato”.

Ciò che rende possibile una così intensa attività, è sicuramente la perfetta condivisione d’intenti tra i docenti che a vario titolo intervengono in assi specifici, nonché tra loro e i genitori che fanno parte del Consiglio di circolo, ma anche rappresentanti di classi e sezioni. La capacità di far collimare esigenze e risultati, su cui si raggiunge puntualmente la massima convergenza, dimostra la forza di un gruppo coeso, orientato unicamente al benessere e alla crescita degli alunni. Qualsiasi informazione inoltre, viene tempestivamente comunicata in maniera simultanea a tutti i genitori attraverso i canali istituzionali, per evitare qualsiasi malinteso.

Nella nostra scuola, inoltre, vi è una continua attenzione alla sicurezza. Nessuno spazio deve restare invigilato, quindi nessun ambiente accoglie un numero più elevato di persone rispetto a quello consentito. Tutte le attività sono costantemente presidiate dagli operatori scolastici. Una regola che può sembrare scontata, ma che costituisce invece un dettaglio di non trascurabile importanza. I docenti del “Pessina”, senza cercare falsi clamori, lavorano in maniera corretta e puntuale, trovando spunti originali sia nelle attività progettuali, che nella didattica quotidiana. Bisogna tener conto infine – conclude la dirigente Mingolla – dell’ampia percentuale di docenti che è qui da tanti anni, un forte segno di continuità, di tradizione, ma anche di attaccamento al luogo di lavoro e ai propri colleghi».

«Tra scuola primaria e dell’infanzia – afferma Matilde Urso, docente responsabile del PTOF – c’è un’ottima collaborazione nel portare avanti progetti avviati, oppure nell’aderire in tandem a iniziative che ci vengono proposte dal Comune di Ostuni, o dalle varie associazioni e agenzie che ruotano attorno al mondo scolastico e accademico. Continua è l’attenzione ai vari percorsi che aumentano le competenze nella lingua inglese».

«Nella scuola dell’infanzia – spiega l’insegnante Mariangela Guarini, referente specifica e coordinatrice dei docenti con funzione strumentale – vengono promosse attività di raccordo con l’asilo nido, organizzati incontri di pre – accoglienza per facilitare un inserimento sereno e graduale nella nuova realtà scolastica. Si tratta di curare momenti di incontro tra bambini di età e scuole differenti, nel quale ciascuno possa trovare l’ambiente e le condizioni più favorevoli per realizzare un percorso formativo completo».

«Subito dopo le vacanze – spiega l’insegnante Mary Sibilio – saranno strutturati progetti e laboratori a “sezioni aperte”: ogni attività, musicale, narrativo – dialogica, pittorica o creativa, coinvolgerà gruppi di alunni di sezioni differenti. Questo per favorire l’integrazione tra i bambini e una maggiore socializzazione, durante un momento in cui è possibile svincolare dal contesto scolastico le abilità e le potenzialità di ciascun bambino, per renderne fruibile l’aspetto creativo. Ogni attività prevede la realizzazione finale di un manufatto, di un video, di un libro cartaceo, che verrà presentato alle famiglie».

«Il progetto Inclusione è un fiore all’occhiello di questa scuola – afferma l’insegnante Carmela Mingolla, responsabile dell’area inclusione – che in tanti anni di esperienza abbiamo perfezionato, aprendolo al territorio. Siamo ormai da tempo collegati con “Ciuchino Birichino” e altri enti che offrono il loro supporto ai nostri progetti, anche in orario extracurriculare. Il progetto Inclusione che dura tutto l’anno, permette ai bambini con disabilità di vivere un’esperienza scolastica più in linea con le loro esigenze, abitando maggiormente per esempio l’ambiente esterno del cortile, in cui sono presenti i compagni tutor oltre agli insegnanti. In primavera e a inizio estate, i centri con cui siamo collegati accolgono alunni, famiglie, tutor e docenti, consentendoci di portare a termine l’attività prevista per l’annualità in corso. Altro elemento qualificante, lo sportello dedicato all’individuazione precoce di problematiche dell’apprendimento e anche quello rivolto agli alunni stranieri per accoglierli e seguirli al meglio, consentendo loro di acquisire più facilmente padronanza con la lingua italiana, grazie anche all’ausilio di mediatori culturali specializzati».

«Attenzione particolare viene data alle nuove tecnologie – afferma l’insegnante Vito Perrino, responsabile del progetto Digit@ttichiamo – attraverso la digitalizzazione, la pubblicazione e l’archiviazione di specifiche attività didattiche. In linea con le direttive dei piani formativi nazionali e territoriali, grazie alla strumentazione tecnologica in dotazione, la nostra scuola permette ai bambini di convertire in formato elettronico quanto di solito viene eseguito con il solo impiego di supporti cartacei, declamato a voce, scritto o disegnato su una lavagna. Questo ci consente di rispettare gli indirizzi ministeriali, ma soprattutto di soddisfare la domanda di multimedialità che ci rivolgono i nostri stessi alunni».

Per conoscere i dettagli dell’offerta formativa della scuola dell’infanzia e primaria, erogata dal circolo didattico “Pessina – Vitale”, è possibile consultare il sito internet istituzionale, oppure prendere parte all’Open Day che si terrà giovedì 9 gennaio 2020. L’edificio scolastico “Pessina”, con le sue aule, gli uffici, spazi di condivisione interni ed esterni, accoglierà le famiglie interessate a confrontarsi con l’ambiente scolastico e il corpo docenti. Per la scuola dell’infanzia, l’orario di apertura sarà dalle ore 16.30 alle ore 18, mentre per la scuola primaria l’orario di apertura è previsto dalle ore 18 alle ore 19.30.

Le iscrizioni alla scuola dell’infanzia sono effettuabili da martedì 7 gennaio, fino al 31 gennaio 2020, presso la scuola, mentre le iscrizioni alla scuola primaria sono trasmissibili anche online, compilando la sezione dedicata. Si ricorda infine che gli uffici del primo circolo “Pessina – Vitale” rimangono a completa disposizione dell’utenza ogni giorno dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.30 alle ore 12.30, mentre il martedì, il mercoledì e il giovedì l’apertura è prevista anche dalle ore 16 alle ore 17.

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram gratuito di Ostuni News

Paola Loparco
Paola Loparco
Giornalista pubblicista, dopo aver frequentato il liceo classico si laurea in comunicazione presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Perugia, per poi conseguire un master in Sviluppo locale presso la facoltà di Scienze Politiche di Alessandria. Una formazione trasversale, che le consente di operare a livello professionale in più ambiti: dalla comunicazione politica all’ideazione di campagne di educazione ambientale, dalla redazione di contenuti giornalistici al copywriting per la promozione commerciale aziendale e di prodotto. Ricopre il ruolo di editore per Ostuni News dal 2018, dopo aver collaborato con diverse testate d’informazione locale.
- Advertisment -
- Advertisment -spot_img