Incidente mortale sulla superstrada Lecce-Brindisi

Un terribile incidente stradale si è verificato alle 4.30 di oggi, sabato 12 ottobre, lungo la strada statale 613 Brindisi-Lecce. A perdere la vita un uomo di 59 anni, originario di San Donaci ma residente a Brindisi, dove lavorava come impiegato comunale.

E’ stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco per liberare dalle lamiere le altre due persone a bordo delle auto coinvolte nell’incidente.

A causare il tremendo impatto una Bmw nera, guidata da un carabiniere forestale brindisino ma in servizio a Matera, che ha imboccato la superstrada contromano.

Il cinquantanovenne, alla guida di una Renault Clio, nei pressi dello svincolo per Surbo, si è trovato inaspettatamente dinanzi la Bmw che procedeva contromano e lo scontro tra le due automobili è stato inevitabile.

A nulla sono valsi i tentativi degli operatori del 118 per rianimare il cinquantanovenne che però è deceduto poco dopo l’impatto a causa delle gravissime ferite riportate. Nella Clio c’era anche un amico del cinquantanovenne, che si trova attualmente ricoverato insieme al guidatore della Bmw al “Vito Fazzi”. Quest’ultimo è risultato positivo al test alcolemico, con un tasso di 1,8 g/l (il limite consentito dalla legge è dello 0,5).

Le indagini sull’incidente sono state affidate al magistrato di turno presso la Procura di Lecce, Giovanni Gallone, che ha disposto l’arresto dell’uomo per il reato di omicidio stradale.

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram di Ostuni News