In tutta la provincia di Brindiis sarà possibile effettuare lo screening gratuito per la prevenzione del tumore del colon retto

Al via in tutta la provincia di Brindisi lo screening gratuito per la prevenzione del tumore del colon retto.

Come rende noto la Asl brindisina, è stata completata la fase formativa rivolta alle farmacie dell’intera provincia di Brindisi, avviata nel mese di luglio scorso grazie alla collaborazione di Federfarma.

Donne e uomini nella fascia di età compresa tra i 50 e i 69 anni riceveranno l’invito da parte della Asl di Brindisi a ritirare un semplice kit presso la propria farmacia di fiducia per effettuare – gratuitamente – il test per la ricerca del sangue occulto nelle feci.

I kit dovranno essere riconsegnati nella stessa farmacia dove saranno prelevati e saranno ritirati costantemente da operatori della Asl Brindisi e consegnati ai laboratori che effettueranno le analisi.

L’esito negativo verrà comunicato per posta direttamente a casa. In caso di esito positivo la persona sarà invitata al secondo step dello screening per effettuare, sempre gratuitamente, la colonscopia. Il test dovrà essere ripetuto ogni due anni.

Si stima che in Italia si formulino ogni anno circa 53.000 nuove diagnosi di tumore del colon-retto, al terzo posto delle neoplasie maligne dopo il cancro alla mammella e alla prostata.

Gli screening oncologici, attivati nella ASL brindisina da oltre dieci anni per la prevenzione del tumore della mammella e quello della cervice uterina, diventano così tutti operativi con questa ultima implementazione, la più complessa da attivare sotto l’aspetto organizzativo, considerata la numerosità della popolazione da coinvolgere.

I programmi di screening oncologici sono interventi organizzati di Sanità Pubblica, completamente gratuiti, rivolti ad una popolazione asintomatica, potenzialmente sana, invitata attivamente a sottoporsi ad un test di diagnosi precoce.

Per tutti e tre gli screening, la chiamata al test avviene mediante una lettera di invito personale inviata ai cittadini residenti nella ASL Brindisi, rientranti nella popolazione-target.

L’individuazione delle fasi iniziali della malattia può permettere di intervenire tempestivamente con le cure più appropriate, facilitando la guarigione, riducendo la mortalità e il numero di nuovi casi.

Sul sito aziendale della Asl brindisina è attiva una pagina dedicata con tutte le informazioni utili. Per prenotazioni (in caso di disguidi), informazioni o chiarimenti sui programmi di prevenzione è possibile contattare la segreteria del Centro Screening della ASL Brindisi al numero verde 800 310 929.

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram di Ostuni News