spot_imgspot_imgspot_img
8.9 C
Ostuni
Aprile 13 2024

Carenza organico dipartimenti di emergenza e pronto soccorso, la nota del Forum della Società Civile di Ostuni

Il Forum chiede alla Commissione Straordinaria per la Gestione Provvisoria del Comune di Ostuni di confrontarsi e discutere sull’argomento fissando la data e il luogo per un incontro congiunto con l’Assessore alla Salute della Regione Puglia on. dott. Rocco Palese, il Direttore Generale dell’ASL di Brindisi dott. Flavio Maria Roseto e i componenti del gruppo di lavoro “Sanità” del Forum

- Advertisement -

La Giunta Esecutiva del Forum della Società Civile di Ostuni ha discusso nuovamente sulla grave situazione sanitaria della Città, anche in considerazione della recente “Dichiarazione di Emergenza” formulata dalla Direzione Generale ASL/BR. Di conseguenza ha convocato il proprio gruppo di lavoro di esperti che ha prodotto il seguente documento.

Alla luce

  • della grave criticità riscontrata per l’inadeguato numero di Dirigenti Medici in servizio presso i Dipartimenti di Emergenza e i Pronto Soccorso dell’ASL BR (v. anche documento Codice org. ASL BR Protocollo 0105084 del 27.12.2022 Classificazione 01.01/U, indirizzato a S.E. Prefetto di Brindisi e ad altri destinatari) e
  • delle conseguenti disposizioni immediate prese dalla Direzione Generale dell’ASL BR (v.
    Delibera 40 2023 dell’ASL BR N. Prop. 78-2023 con relativo Allegato 1 dell’11.1.2023
    riguardanti l’Approvazione della “Procedura per la Gestione della Copertura dei Turni
    nei Pronto Soccorso in caso di Grave Carenza di Personale Medico”);
  • delle notizie che pervengono dalla stampa, che ritengono le disposizioni immediate
    illegittime sia dall’Ordine dei Medici della Provincia di Brindisi che dalle associazioni
    sindacali tra cui CGIL, Anaao-Assomed e Aaroi-Emac perché non conformi a disposizioni
    ministeriali (art. 24 D.L. 1/2018 Consiglio dei Ministri), e
  • facendo seguito anche a nostre osservazioni e proposte, indirizzate al Direttore Generale
    dell’ASL BR e ad altri destinatari con nostra lettera del 19.8.2022 (v. lettera avente come
    oggetto “Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, Riordino della Rete Ospedaliera
    nell’ASL BR e richiesta di incontro al Direttore Generale dell’ASL BR”) e ribadite nel
    successivo incontro del 31.8.2022 che il Gruppo Sanità tenuto con il Direttore Generale a
    tutt’oggi risultano disattese anche per gli esigui strumenti decisionali messi a disposizione dalla Regione per i vertici delle singole ASL e in particolare dell’ASL BR che non consentono di fornire risposte adeguate ai bisogni di salute della popolazione

Si sottolinea

  • Come desumibile anche dal documento del 19.8.2022, la disaffezione e la conseguente
    disattesa partecipazione agli ormai inutili avvisi pubblici e ai bandi di concorso per la
    copertura di posti di Dirigente Medico presso i Dipartimenti di Emergenza e i Pronto Soccorso di molti ospedali, tra cui quelli dell’ASL BR, si riconoscono due principali cause tra loro correlate:
    – La colpevole trascuratezza del lavoro richiesto ai Dipartimenti di Emergenza e ai Pronto
    Soccorso, così soggetti ad inadeguata loro organizzazione, più evidente al Sud che al Nord.
    – L’inadeguata disponibilità di posti letto e la carenza di personale (non solo medico) nei
    reparti di degenza che, quando come nel caso degli Ospedali dell’ASL BR sono presenti, si riflettono negativamente sulle strutture destinate all’Emergenza-Urgenza perché creano essi stessi disagi (impossibilità a soddisfare le richieste di ricovero e ritardi nelle
    consulenze) al personale in servizio presso queste strutture.

Le risposte organizzative che in concreto potrebbero far fronte al disinteresse dei Medici a ricoprire un posto presso i Dipartimenti di Emergenza o i Pronto Soccorso di Ospedali quali
quelli dell’ASL BR, a nostro parere, non possono prescindere da:

  • Adeguamenti del numero dei posti letto degli interi 3 Ospedali dell’ASL BR alle previsioni
    della Regione (v. Deliberazione Regione Puglia n. 1933 del 30.11.2016).
  • Adeguamenti del numero e delle competenze del personale degli interi 3 Ospedali alle
    esigenze della popolazione, il tutto a partire dal personale le cui competenze risultano
    fondamentali per un Dipartimento di Emergenza (es. oltre a Radiologia e Laboratorio di
    Biochimica: Medicina Interna, Cardiologia, Anestesia e Rianimazione, Chirurgia Generale,
    Ortopedia e Traumatologia, Pediatria, Ginecologia e Ostetricia, Neurologia, Psichiatria) o un Pronto Soccorso (es. oltre a Radiologia e Laboratorio di Biochimica: Medicina Interna,
    Cardiologia, Anestesia e Rianimazione, Chirurgia Generale, Ortopedia e Traumatologia). Inoltre
  • Per quanto attiene al personale sanitario che necessita ai Dipartimenti di Emergenza e ai
    Pronto Soccorso, la risposta immediata, non più rinviabile, sarebbe l’assunzione di Medici con competenze in Medicina Interna e in Chirurgia Generale, le cui rispettive Unità Operative, appositamente adeguate nel numero di personale sanitario possano anche provvedere alla copertura, per le esclusive competenze loro richieste, dei turni fino a ieri richiesti solamente ai Medici dei Dipartimenti di Emergenza e dei Pronto Soccorso.

Si richiede;

  • all’Assessore alla Salute, Dottor Rocco Palese, e al Direttore Generale dell’ASL BR, Dottor
    Flavio Mario Roseto un incontro in cui, si convenga di andare oltre alle decisioni emergenziali prese dalla Direzione Generale dell’ASL BR per far fronte alla carenza di Medici presenti presso i Dipartimenti di Emergenza e i Pronto Soccorso dell’ASL BR, trovando finalmente un concreto rimedio a questa carenza di medici e ai problemi organizzativi affliggenti gli interi ospedali dell’ASL BR, non assicurando ai cittadini della Città e dell’intera ASL la sicurezza delle cure cui tutti hanno diritto, acuiti anche dalle recenti disposizioni aziendali;
  • L’adeguamento del numero di posti letto e di quello del relativo personale dei 3 Ospedali
    dell’ASL BR ai requisiti previsti dalla Regione, procedendo all’immediata emissione di Avvisi Pubblici e Bandi di Concorso per la copertura del numero sufficiente di “Medici di Medicina Interna e/o d’Urgenza” e di “Chirurghi Generali e/o d’Urgenza.”

Alla luce della mancata partecipazione dei medici a dei ben sei bandi andati deserti si potrebbe concludere che trovare un ago in un pagliaio è difficile, ma diventa impossibile quando lo si ricerca nel pagliaio sbagliato. Per di più, la ricerca è biasimevole quando dà l’impressione alla cittadinanza che venga fatta consapevolmente nel posto sbagliato non gestendo adeguatamente il denaro che la comunità mette a loro disposizione al solo fine di vedere tutelato il proprio diritto alla salute.

Tanto premesso e rappresentato, il Forum della Società Civile di Ostuni, ritenuta la funzione e i poteri in materia di pubblica sanità assegnati al Sindaco dell’ente Comune, a mente del disposto, chiede alla Commissione Straordinaria per la Gestione Provvisoria del Comune di Ostuni di confrontarsi e discutere sull’argomento in oggetto, fissando all’uopo la data e il luogo per un incontro congiunto con l’Assessore alla Salute della Regione Puglia on. dott. Rocco Palese, il Direttore Generale dell’ASL di Brindisi dott. Flavio Maria Roseto e i componenti del gruppo di lavoro “Sanità” del Forum.

Ricevi tutte le ultime notizie

Prova il nuovo canale Telegram gratuito di Ostuni News

- Advertisment -
- Advertisment -spot_img