Oltre 40mila scarpe contraffatte con il noto marchio “Converse” sono state sequestrate dalla Guardia di Finanza di Brindisi.

La scoperta è stata fatta nel porto di Brindisi dai finanzieri, unitamente ai funzionari della Dogana, durante un controllo di un camion sbarcato da una motonave proveniente dalla Grecia e carico di prodotti ‘made in China”.

All’interno dell’autoarticolato sono state rinvenute complessivamente 40.320 scarpe sportive recanti i segni distintivi della nota multinazionale “Converse”, risultate tutte contraffatte e destinate a una ditta con sede in Spagna.

La verifica dell’intero carico stipato a bordo del Tir ha dimostrato che le scarpe, tutte riconducibili ai modelli originali del noto marchio sportivo, erano state introdotte nel territorio comunitario per essere poi destinate alla commercializzazione come prodotto originale.

Le perizie tecniche effettuate a cura della “Converse” hanno acclarato la contraffazione delle calzature rinvenute; tutti gli elementi che caratterizzavano la falsa provenienza erano rappresentati sulle scarpe, in modo tale da generare confusione e indurre in errore i consumatori rispetto al modello originale.

La merce contraffatta, per un valore commerciale stimato di oltre 800mila euro, è stata sottoposta a sequestro penale.

Inoltre, i rappresentanti legali della società speditrice di origine estone e di quella destinataria spagnola, nonché l’autotrasportatore di nazionalità bulgara, sono stati denunciati alla Procura di Brindisi per il reato di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi (artt. 474 c.p.).Novità