Volge al termine l’edizione estiva di Librinfaccia – Unconventional, che torna questo weekend con un doppio appuntamento. Ancora una volta sarà largo Stella, piazzetta incastonata nell’antica cinta muraria della Città bianca, ad accogliere l’incontro con Christian Rocca, autore di Chiudete internet – una modesta proposta, che si terrà a partire dalle ore 20 di venerdì 5 luglio e l’incontro con Walter Veltroni, autore di Roma – Storie per ritrovare la mia città, in programma per domenica 7 luglio, sempre a partire dalle ore 20.

Con Christian Rocca si parlerà di quanto la rivoluzione digitale abbia cambiato la nostra quotidianità, ridisegnando radicalmente il mondo che abitiamo e offrendo possibilità inaudite di sviluppo, di conoscenza e di divertimento. Allo stesso tempo, però, la promessa di nuova libertà si è rivelata campo di battaglia per altri monopoli, terreno fertile per interessi opachi, conflitti e forme crescenti di controllo e dispotismo. Osservatore entusiasta dei fenomeni della rivoluzione digitale riguardo all’avanzamento della libertà, alla riduzione della povertà globale e alla costruzione del mito dell’incontenibile progresso economico e tecnologico di questi anni, il giornalista Christian Rocca nel suo libro Chiudete internet – una modesta proposta, edito da Marsilio, lancia un duro j’accuse contro la società che vuole fare a meno della competenza e dell’esperienza. A minacciare seriamente il mondo contemporaneo è l’idea che i social network siano strumenti neutri e quindi non responsabili delle informazioni che veicolano. In un pamphlet che è allo stesso tempo sfida ambiziosa e proposta provocatoria per rivendicare i nostri diritti di cittadini digitali, l’autore definisce la necessità e analizza i vari modi possibili di regolamentare le grandi piattaforme digitali. Altrimenti non ci saranno rimedi da opporre alla fine del mondo come lo conosciamo. Dialoga con l’autore e modera il dibattito col pubblico, Fabio Giorgino di Wonderful Italy.
L’evento sarà impreziosito dalla speciale partecipazione dello studente del Liceo Alessandro Basile e dalle letture a cura delle ragazze e dei ragazzi del Liceo Classico “A. Calamo”

 Il libro Roma – Storie per ritrovare la mia città, edito da Rizzoli, è il diario dei giorni che Walter Veltroni ha vissuto da sindaco di Roma, succedendo a Francesco Rutelli che aveva determinato la ripresa della capitale. È il resoconto dal vivo di quella esperienza di governo, dei giorni fondamentali di una stagione in cui Roma cresceva, in Pil e occupazione, tre volte più del resto del Paese, in cui si diede vita a una politica sociale e di inclusione che comportò idee inedite e mezzi nuovi. In cui si affrontò il tema centrale della “ricucitura” di Roma, mettendo le periferie al primo posto. Le periferie che allora premiarono, con il consenso, quella esperienza di go-verno. È la città di cui i giornali internazionali parlavano in termini di “Rinascimento di Roma”. Il programma di Veltroni nasce dalla “consapevolezza che una città cresce solo se lo fa insieme, senza separazioni tra centro e periferie, se è una comunità unita”. Ed è proprio il senso di comunità che emerge da ogni riga di questo racconto in prima persona. Insieme all’amore dell’autore per Roma e la sua gente: un amore che non conosce discriminazione di sesso, età, stato sociale e colore della pelle. Domenica 7 luglio alle ore 20 in largo Stella, dialogano con l’autore Francesco G. Gioffredi (Nuovo Quotidiano di Puglia) e on. Vincenzo Lavarra (Parco Dune Costiere). L’evento prevede la speciale partecipazione dello studente del Liceo Domenico Triarico e la declamazione di letture a cura delle ragazze e dei ragazzi del Liceo Classico “A. Calamo”.

L’organizzazione assicura la diretta sui propri canali social (Fb e Instagram) per entrambi gli eventi e ringrazia l’ABC Apulian Bistrot, l’Hotel Ostuni Palace, Mondadori Ostuni e Vendemmia Studio.Novità