Pare si sia finalmente raggiunta un’intesa all’interno della coalizione di centrodestra che, con la vittoria di Guglielmo Cavallo, è stata chiamata a governare la Città bianca. Dopo circa tre settimane di trattative, incentrate principalmente sull’attribuzione della presidenza del Consiglio e sulla distribuzione delle deleghe, il centrodestra avrebbe trovato la quadra per la composizione del nuovo esecutivo.

Spicca a sorpresa il nome dell’architetto ostunese e docente scolastica Eliana Pecere, politicamente gravitante in area Cinque Stelle, nonché sorella del candidato sindaco pentastellato alle elezioni amministrative appena celebratesi. All’architetto Pecere spetterebbe la delega all’urbanistica, assessorato ricoperto durante la precedente legislatura dall’attuale sindaco Cavallo. Accanto a quello della new entry, i nomi dei rappresentanti di tutte le forze politiche schieratesi a sostegno dell’elezione di Guglielmo Cavallo, meno Forza Italia, partito rappresentato in consiglio da Giuseppe Bagnulo.

Direzione Italia sarà in giunta con Antonella Palmisano, che torna alla guida del settore politiche sociali e diventa vice sindaco e con Giuseppe Francioso, consigliere comunale uscente, a cui andrebbe la guida dell’ufficio tecnico/lavori pubblici. Obiettivo Comune entra in giunta con Marilena Zurlo, che torna a ricoprire l’incarico di assessore al bilancio, e con Paolo Pinna, già assessore ai lavori pubblici, a cui spetterebbe questa volta la delega all’ambiente/ecologia. Ostuni Futura trova espressione in giunta con Giuseppe Corona, consigliere uscente e nuovo assessore ad affari generali, servizi demografici e cimiteriali, marine e contrade. La Lega infine sarà rappresentata nel nuovo esecutivo da Luca Cavallo, primo dei candidati consiglieri non eletti, pronto a ricoprire l’incarico di assessore alle attività produttive con delega alla Polizia Locale.

Giovanni Zaccaria (Ostuni Futura) sarà il nuovo presidente del consiglio, ruolo conteso con Francesco Semerano, risultato il candidato più suffragato del centrodestra con Direzione Italia, che almeno per il momento prenderà posto nell’assise cittadina. Si delinea quindi la composizione definitiva della maggioranza in consiglio comunale, che vede l’ingresso al posto di Marilena Zurlo di Vito Asciano, primo dei non eletti in Obiettivo Comune; mentre al posto di Antonella Palmisano subentrerebbe Giovanbattista Farina, primo dei non eletti in Direzione Italia.

Il sindaco Cavallo avrebbe infine deciso di attribuire alla sua stessa competenza le deleghe alla cultura, al turismo, istruzione e biblioteca. Il decreto di nomina dei nuovi assessori sarà sottoscritto nelle prossime ore, consentendo così all’esecutivo di mettersi subito al lavoro, mentre si avvicina la data del prossimo consiglio comunale che dovrebbe essere convocato entro la fine di questa settimana.

Nel pomeriggio di oggi, mercoledì 3 luglio, presso Palazzo di Città si terrà la conferenza stampa di presentazione del nuovo esecutivo.Novità