Raphael Gualazzi si esibirà a Ostuni sabato 13 luglio, nell’ambito della manifestazione PianOstuni giunta quest’anno alla sua quarta edizione.

Il cantautore e pianista nato a Urbino nel 1981 e apprezzato in tutto il mondo si esibirà nel suggestivo scenario di viale Oronzo Quaranta. Gualazzi si è già esibito a Ostuni il 30 dicembre 2017, in un concerto che vide Piazza della Libertà affollata di fan e cultori di musica, in occasione del “Ghironda Winter Festival”.

Ad annunciare il concerto di Gualazzi, la pagina Facebook ufficiale di PianOstuni che, nei prossimi giorni, annuncerà anche il secondo concerto in programma a Ostuni.

Dopo aver intrapreso gli studi di pianoforte da giovanissimo, Raphael Gualazzi estende la sua ricerca musicale anche nel campo del jazz, del blues e della fusion. Si è fatto conoscere dal grande pubblico nel 2009 grazie alla cover “Don’t Stop”, successo degli anni ’70 dei Fleetwood Mac, scelta come colonna sonora dello spot televisivo di Eni.

Due anni più tardi vince il Festival di Sanremo con il brano “Follia D’Amore”. La sua musica nasce dalla fusione della tecnica ragtime dei primi anni del Novecento con la liricità del blues, del soul e del jazz nella sua forma più tradizionale. Le sonorità tipiche del pre-jazz e dello stride piano di Scott Joplin, Jelly Roll Morton, Fats Waller, Art Tatum e Mary Lou Williams, il jazz di Ray Charles ed il blues Roosevelt Sykes vengono attualizzate da Gualazzi con uno stile personalissimo, dove la tradizione convive con le influenze più innovative di artisti eclettici come Jamiroquai e Ben Harper.

Il concerto di Raphael Gualazzi sarà preceduto, venerdì 12 luglio, da uno speciale evento esclusivo ad ingresso gratuito, che sarà annunciato sempre nei prossimi giorni.

I biglietti per assistere al concerto di Raphael Gualazzi saranno disponibili a partire dalle ore 14 di domani, mercoledì 5 giugno, in prevendita sul circuito TicketOne.it e in tutti i punti vendita autorizzati.

PianOstuni, la manifestazione dedicata alla musica pianistica, organizzata dalla società Bass Culture per il Comune di Ostuni-Assessorato al Turismo e Cultura, si tiene dal 2016 e ha visto esibirsi nella Città Bianca musicisti del calibro di Michael Nyman, Brad Mehldau, Sergio Cammariere, Mirko Signorile, Tigran Hamasyan, Peter Cincotti, Peppe Servillo e Danilo Rea.Novità